Svezia, il Ct Andersson: “Siamo stati eroici; vittoria del gruppo”

Pubblicato il autore: Barbiera Vincenzo Segui

Svezia
La sera di Lunedi 13 Novembre sarà ricordata negli annali della storia del calcio come la sera più buia per la Nazionale Italiana di calcio. Ieri sera la Nazionale Italiana dopo 60 anni non parteciperà al Mondiale, eliminata ai play off da una Svezia formato catenaccio all’Italiana, danno più beffa.

La Svezia nella nostra storia è sempre stata una nazionale che rievoca pessimi ricordi: I Mondiali del 1958, a cui non partecipammo, si giocarono in Svezia, nel 2004 non andammo all’Europeo a causa del “biscotto” tra Svezia e Danimarca, e credo ci sia qualche altro incrocio nei destini delle due nazionali.

Ieri sera la nazionale Svedese con il risultato di 1-0 in 180′ ha messo fine non solo al percorso della Nazionale verso Russia 2018, ma ha  messo fine anche ad altre storie, forse ben più importanti. Il mondiale lo puoi giocare nella prossima edizione, anche se non esserci andati è il crollo di tutto il movimento calcistico italiano, ma uomini e leggende come Buffon, Barzagli e De Rossi da ieri sera non li rivedremo più con la maglia azzurra.

potrebbe interessarti ancheCiro Immobile: segnare contro il Portogallo per tornare ad esplodere in azzurro

Vederli uscire dal campo in lacrime, vederli affrontare le telecamere e le domande dei giornalisti con umiltà, determinazione, professionalità e senso di responsabilità ci ha lasciato l’ennesimo esempio di una lunga serie che questi ragazzi nel tempo, partita dopo partita, ci hanno lasciato.

Ma veniamo ora alle dichiarazione nel post partita del Ct della Svezia Andersson, che con gli occhi ricolmi di gioia ha dichiarato:  “È stata la dimostrazione del nostro collettivo, che ha agito così in tutti i playoff: siamo stati degli eroi stasera, sono emozionato e contentissimo. Più responsabilizzati senza Ibra? Non sono abituato a fare paragoni e non li farò neanche stavolta, con lui avevamo unn altro tipo di gioco. E’ un grande campione, ma ci siamo adattati e abbiamo un altro stile di gioco, Un suo ritorno in Russia? E’ una cosa incredibile, questo giocatore ha smesso di giocare un anno fa e ancora parliamo di lui…ora è meglio parlare di questa fantastica squadra”. Ha poi commentato l’operato dei suoi ragazzi: “Secondo me abbiamo giocatori che giocano in diversi campionati e sono di buon livello. Se si riesce a far lavorare il gruppo le cose funzionano, la squadra ha capito principi e modello, ma questo ci ha portato al successo”. Ha poi concluso: “Ventura? Non ho commenti da fare, quando arriverà qui in sala stampa dirà la sua. Sono felicissimo, per molti giocatori, questa era l’ultima chance per molti di loro per arrivare ad un mondiale ed avete notato come fossero felici”.

potrebbe interessarti ancheItalia-Portogallo, Roberto Mancini: “Possiamo battere i lusitani”

Alla Svezia ieri sera è andata la gloria dell’impresa che li ha resi eroi dinanzi agli occhi del mondo, e a noi meritatamente è ricaduta la falce del fallimento. Che questa rovinosa caduta del nostro calcio possa essere l’inizio di una gloriosa risalita che ci doni impeto e lungimiranza per tornare nell’olimpo delle grandi Nazioni del calcio Mondiale?

La parola ora ai vertici del nostro calcio, sperando che le prossime parole dette siano saggie e decise per il meglio della nostra Nazionale.

notizie sul temaFERRARA, ITALY - OCTOBER 10: Head coach Luigi Di Biagio of Italy U21 gestures during the international friendly match between Italy U21 and Morocco U21 at Stadio Paolo Mazza on October 10, 2017 in Ferrara, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)Italia-Inghilterra U21: formazioni, diretta tv e streaming dell’amichevole di oggi 15 novembreVincenzo Grifo: l’italiano di Germania si veste d’azzurro .Bernardeschi lascia il ritiro e si preparano Immobile e Berardi
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,