Napoli-Higuain 0-1, la rivincita del Pipita

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui


C’è abbattimento a Napoli, ed un po’ rabbia mista a beffa, dopo l’ennesimo, il quinto gol dell’ex Pipita, Gonzalo Higuain al Napoli. L’ha preso di mira ormai. Dall’anno scorso, tra campionato e Coppa Italia, il centravanti argentino, non si risparmia. Cercando De Laurentiis, che non volle aumentargli l’ingaggio e lo vendette alla Juventus, la stagione scorsa. Ha vinto Higuain. Ha battuto da solo una città intera, che festeggiava la mancanza dell’attaccante bianconero, quando lunedì si seppe, che forse non sarebbe sceso in campo. Ma da professionista, e preso da un senso di rivincita, ha zittito lo stadio San Paolo, che più di incitare il Napoli, inveiva contro “‘o core ‘ngrato”. Girano polemiche sui social, anche per questo. Sembra che i tifosi azzurri, avevano come obiettivo quello di denigrare l’ex beniamino, che durante i riscaldamenti stava al gioco. Ed ha vinto lui. Un gol che riporta la Juventus ad un solo punto dal Napoli, che ieri, ha mostrato lacune di gioco, e soprattutto di mentalità. Un difetto che si è avvertito nella maggior parte dei calciatori, che hanno avuto la possibilità di poter allungare, ed invece domani possono trovarsi secondi in classifica, se l’Inter batte il Chievo. Sembrava che tremassero le gambe agli uomini di Sarri, che hanno mostrato limiti nell’affrontare partite importanti. I supporters azzurri non sanno con chi prendersela: da Hamsik, a Mertens, passando per Mario Rui, Sarri e De Laurentiis. Lo Scudetto si vince anche con la mentalità giusta. E la Juventus, chiusa in trincea, senza soffrire molto, l’ha mostrato ancora una volta.

  •   
  •  
  •  
  •