Argentina, Sampaoli incontrerà Higuain. Si riaprono le porte della nazionale?

Pubblicato il autore: Diletta Barilla Segui

Sampaoli (a sinistra) Ct dell'Argentina - Gonzalo Higuain, a destra

La querelle Argentina-Higuain sembra destinata a non finire. L’attaccante bianconero ha sempre dichiarato la sua volontà di tornare a giocare con la maglia del suo paese e non ha mai nascosto la delusione per le mancate convocazioni da parte del commissario tecnico Sampaoli.

Ma adesso per El Pipita le porte della albiceleste potrebbero finalmente riaprirsi. Durante il suo viaggio in Europa, infatti, Sampaoli incontrerà diversi giocatori e tra i suoi appuntamenti ci sarà spazio anche per Higuain.

Pare che il CT si sia convinto a richiamare Higuain e nella sua tappa a Torino comunicherà proprio al giocatore il reintegro in nazionale a partire da marzo quando l’Argentina sarà impegnata in alcune amichevoli prima dell’importante appuntamento di Russia 2018.

Nell’agenda di Sampaoli e del suo staff sono programmati incontri anche con Icardi e Aguero. Non mancherà una sosta in Spagna con Messi e, il parere della Pulce – uomo simbolo del Barcellona e della nazionale argentina – potrebbe essere decisivo.

Le ultime dichiarazioni, così come i recenti complimenti, del numero 10 blaugrana nei confronti di Higuain fanno ben sperare. Anche l’opinione pubblica adesso sembra spingere per un ritorno dello juventino in nazionale dopo le feroci critiche risalenti solo a qualche mese fa.

Anche l’infortunio di Benedetto, da sempre pupillo e prima scelta dell’allenatore, avrebbe favorito il ritorno in nazionale dell’attaccante bianconero. Il recupero del Pipa in tempo utile per il Mondiale, infatti, sembra essere quasi impossibile dopo la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro rimediata a fine novembre.

Dopo questo viaggio nel “vecchio continente”, Sampaoli avrà forse le idee più chiare su chi saranno gli uomini da convocare e portare in Russia per cercare di conquistare il Mondiale. Ma non saranno nomi definitivi come dichiarato dallo stesso ct a Fox Sport Argentina prima della partenza: “Incontrerò alcuni giocatori, fra cui Icardi ed Higuain. Alla fine del viaggio la lista dei convocati non sarà decisa, perché ad oggi conta ancora 45-60 nomi. Con queste visite guadagniamo tempo, guarderemo gli allenamenti e ci confronteremo con altri allenatori“.

  •   
  •  
  •  
  •