E’ morto Azeglio Vicini, ct degli azzurri ai Mondiali di Italia ’90

Pubblicato il autore: Spaziani fabrizio Segui


Fu commissario tecnico della Nazionale dal 1986 al 1991: aveva quasi 85 anni

potrebbe interessarti ancheConvocati Italia, Mancini riparte da Balotelli: ritorno in azzurro anche per Marchisio e Criscito

Lutto nel mondo del calcio: l’ex commissario tecnico della Nazionale azzurra di calcio Azeglio Vicini è morto stamattina a Brescia all’età di di 84 anni: il prossimo 20 marzo ne avrebbe compiuti 85. Era malato da diverso tempo

Nato a Cesena il 20 marzo 1933, Azeglio Vicini fu uno degli allenatori della Nazionale azzurra più amato dagli italiani e prese il posto di Enzo Bearzot dopo i mondiali del Messico 1986. Con la nazionale azzurra è arrivato terzo ai mondiali di Italia novanta, sconfitto dall’Argentina in semifinale. Nella finale per il bronzo, l’Italia vinse a Bari contro l’Inghilterra.
.
Azeglio Vicini fu anche un buon calciatore: nel ruolo di mediano di centrocampo prima alla gloriosa Lanerossi Vicenza ove partecipò alla promozione in Serie A, poi alla Sampdoria e quindi al Brescia.
Con le rondinelle, in Serie B anche in questo caso fu uno degli artefici della promozione nella massima serie riportando il Brescia in Serie A dopo 17 anni. A 33 anni si ritirò da calciatore e quasi subito iniziò a fare l’allenatore: nel 1967-1968 retrocesse alla guida del Brescia, quindi entrò a far parte dello staff azzurro a soli 35 anni.
L’ex ct nel 1975 guido’ la nazionale Under 23, poi per dieci anni è stato l’allenatore dell’Under 21, terminando con la sconfitta agli europei contro la Spagna. In seguito, dopo l’addio all’Italia nel 1991 ebbe solo due brevi parentesi alla guida di Udinese e Cesena. Alla guida dell’Italia è stato in panchina per 54 volte: il suo bilancio è stato di 32 vittorie 15 pareggi e 7 sconfitte, 76 i goal realizzati a fronte di 24 subiti.

potrebbe interessarti ancheNazionale, ecco le prime convocazioni di Mancini: tanti i volti nuovi

Nella settimana in corso, su tutti i campi di calcio sarà osservato un minuto di silenzio a cominciare dalla semifinale della Coppa Italia Milan-Lazio per continuare sino alle gare di campionato del prossimo Week end.

notizie sul temaNazionale, il dopo Buffon non fa paura. Perin, Donnarumma e Meret danno garanzieNazionale, il neo Ct Mancini apre a Balotelli: “Lo richiamerò”. Intanto l’attaccante si “autoconvoca” sui socialFrecciate Chiellini-Insigne, ci sarà chiarimento in Nazionale?
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: