Il Vicenza a un passo dal fallimento. Da Baggio a Paolo Rossi, un triste epilogo per il club veneto

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Dopo il Modena, un altro storico club di calcio è destinato al fallimento. Si tratta del Vicenza, una società che ha avuto il privilegio di avere tra le sue fila giocatori che hanno fatto la storia del calcio italiano come Roberto Baggio e Paolo Rossi. In questo momento il Vicenza si trova in una situazione di pesante indebitamento ed i pagamenti verso i calciatori non arrivano. Il club aveva mestamente concesso ai giocatori di non presentarsi all’allenamento nel caso in cui nemmeno in questo mese avessero ricevuto la busta paga mensile e così è stato. Ora ci si avvia lentamente verso l’epilogo del Vicenza Calcio che sabato avrebbe in programma il match di Coppa Italia Serie C contro il Padova, partita che potrebbe saltare, stando a quanto dichiarato dall’AIC, la quale ha annunciato la possibile defezione dei tesserati.

potrebbe interessarti ancheDavide Belotti a SN: “Fiducioso del L.R. Vicenza, ma serve programmazione. Io ho vissuto un sogno”

La messa in mora della società sembrerebbe l’unica soluzione. Il Vicenza rischia seriamente di fare la fine del Modena, fallito nel novembre scorso con conseguente svincolo di tutti i tesserati, sia delle categorie professionistiche, che di quelle giovanili ed affiliate. Tra l’altro ciò che sta accadendo è davvero incredibile, dato che anche il Vicenza, come il Modena, si trova iscritto nel Girone B di Serie C ed un’eventuale esclusione del club biancorosso, potrebbe significare l’annullamento delle retrocessioni in Serie D. 

Il calcio italiano è, dunque, in attesa di scoprire il destino di una squadra che ha fatto la storia del calcio italiano. Indimenticabili le gesta del Lanerossi Vicenza capace anche di classificarsi al secondo posto in classifica in Serie A nel 1978, quando tra i giocatori aveva un certo Paolo Rossi, futuro campione del mondo con la Nazionale Italiana nel 1982. Poi, come non citare anche Roberto Baggio, il quale calcisticamente è nato proprio nelle giovanili del Lanerossi. Negli anni ’90 il Vicenza Calcio, così chiamato dopo aver abbandonato la denominazione Lanerossi ha alternato qualche stagione tra Serie A e Serie B. Nel 1997 il club veneto ha conquistato una storica Coppa Italia, successo che ha consentito ai veneti di partecipare anche all’ormai scomparsa Coppa delle Coppe, raggiungendo addirittura la semifinale del torneo persa con il Chelsea.

potrebbe interessarti ancheRoberto Baggio a Usa ’94, un mondiale tra mito e finale crudele

Purtroppo rimangono solo i ricordi di quel “Real Vicenza” che ha fatto sognare, e che ha stupito tutti gli appassionati di calcio, il quale malauguratamente si trova in una situazione imprevedibile fino a qualche mese fa. Il club molto probabilmente verrà cancellato ma la storia, il passato, i campioni non si possono cancellare dalle pagine dei libri che compongono secoli di calcio giocato.

notizie sul temaVicenza, è sempre più profondo rosso. Incombe la retrocessione in Serie DBuon compleanno Roberto Baggio, il Divin Codino compie 51 anniIl Vicenza come la Carrarese: guerriere in campo fino alla fine
  •   
  •  
  •  
  •