Inter, Gabigol verso il Santos. Occasione per Pinamonti e Colidio?

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Gabigol
Gabigol
, che poi di reti non ne ha fatto così tante, potrebbe tornare in Brasile alla corte del Santos. Questa è l’ipotesi più plausibile che l’Inter spera si possa finalmente concretizzare. Gabriel Barbosa Almeida, brasiliano classe ’96, attualmente in prestito al Benfica ma di proprietà dei nerazzurri che spesero, per portarlo a Milano nell’estate 2016, ben 30 milioni di euro. L’attaccante 21 enne non ha mai convinto restando tutt’ora un mistero. Ceduto in Portogallo, non con poche difficoltà, il ragazzo di San Paolo, non è mai riuscito a mettersi in mostra giocando pochissime partite e segnando un unico gol in Coppa di Portogallo. Gabigol, sogna il ritorno in Brasile e nelle ultime ore questa ipotesi sembra potersi realizzare nonostante i problemi legati al suo ingaggio, davvero molto elevato.
L’affare tra Inter e Santos, unico club che sembra voler dare un’altra chance al giocatore, potrebbe sbloccarsi con una suddivisione equa dello stipendio del brasiliano. Al ritorno del giocatore in patria infatti si oppone la volontà dell’Inter di non pagare l’intero ingaggio dell’attaccante, come invece richiesto dal presidente del Santos José Carlos Peres. Una spartizione di questo costo potrebbe essere la soluzione ideale per tutti e due i club. I nerazzurri che quindi dovrebbero di nuovo contribuire a parte dello stipendio di Gabigol, come già fatto con il Benfica, hanno le idee chiare e vorrebbero un prestito che copra tutto il 2018, quindi non solo fino a giugno. Altri club in Brasile sarebbero ben contenti di accogliere l’attaccante nerazzurro ma il giocatore vuole solo il Santos, club in cui è cresciuto e sbocciato. Se la situazione non dovesse però sbloccarsi si andrebbe incontro ad un rischio, che risulta più come una minaccia da parte del Benfica: il club portoghese, deluso dalle prestazioni di Gabigol, sarebbe intenzionato a mandarlo nella squadra riserve, la squadra B, a giocare quindi in Segunda Liga. Rischio che Inter e Gabigol non vogliono assolutamente correre.

Inter, Gabigol verso il Santos occasione per Pinamonti e Colidio?

La situazione intricata di Gabigol implica un discorso per quanto riguarda alcuni giovani talenti che stanno sbocciando in casa Inter. Pinamonti, Colidio e anche Odgaard. Il giovane italiano, costantemente in prima squadra ha dimostrato nelle poche apparizioni, questa stagione solo nel primo tempo contro il Pordenone in Coppa Italia, di essere pronto, tatticamente e mentalmente, per giocare nella massima serie. Il 18enne trentino si è guadagnato la stima di tutti i compagni e ha attirato le attenzioni di molti club che lo vorrebbero come rinforzo. L’attaccante dell’Inter ha offerte dalla Serie B ma anche da alcuni club di Serie A che punterebbero su di lui come soluzione sino a fine campionato. L’intenzione dell’Inter è quella di tenere il giocatore o di inserirlo in qualche trattativa importante. Certo è che avere in casa un classe ’99, italiano e potenzialmente molto bravo, che all’occorrenza può fare il vice Icardi è una soluzione che i vertici nerazzurri non vogliono trascurare.
Discorso diverso per l’emergente argentino Facundo Colidio. L’attaccante del 2000, strappato al Boca Juniors per ben 7 milioni di euro più uno di bonus, si è messo in luce con una doppietta nella finale di Supercoppa Primavera vinta dall’Inter contro la Roma. Il baby talento sta bruciando velocemente le tappe e potrebbe presto avere una chance in prima squadra superando nelle gerarchie Jens Odgaard. Il danese del ’99, 188cm di potenza abbinati però ad una buona mobilità, ha formato insieme appunto a Colidio la coppia d’attacco della Primavera di Vecchi. Le sue doti non sono passate inosservate a Spalletti e alla dirigenza nerazzurra e anche lui potrebbe entrare presto nel giro della prima squadra.

  •   
  •  
  •  
  •