ManCity-Watford: dura lezione per i londinesi

Pubblicato il autore: Lina Pao Segui

Risultati Premier League
… Almeno non e’ stata durissima, poteva andare ancora peggio. I tifosi del Watford in tanti predicavano un risultato disastroso, e infatti questa sconfitta la possiamo descrivere “dignitosa”, perche’ 3-1 non e’ cosi’ grave come avevamo paura. Pero’…
C’era un grande naturalista, accademico russo Vladimir Vernadskij. Ha inventato il concetto della noosfera, “la sfera del pensiero umano”, poi sviluppato da Le Roy e Teilhard de Chardin. Per me e’ un concetto del panorama mediatico, e quando metti un idea, c’e’ la probabilita’ che lo prendono proprio quelli a cui pensi. Nell’articolo precedente ho scritto che nella Premier devi attaccare, andare avanti, cercare di fare gol… Ed e’ stato cosi’ – da parte del Mancester City. Un perfetto esempio per il Watford, una perfetta lezione. Sono partiti molto forte, segnando gia’ al primo minuto (Raheem Sterling) e non sono fermati, anzi… continuavano di andare avanti, occupando tutta la meta’ campo avversaria. Poi e’ arrivato l’autogol di Kabasele, ma anche questo non ha fatto fermare la squadra di Pep Guardiola.

Il City giocava veloce e allegro, nonostante la pioggia. Durante tutto il primo tempo ho visto forse una o due situazione quando il Watford poteva fare qualcosa, ma non e’ riuscito. Il Mancester City dominava.
… E ha proseguito con il suo dominio nel secondo tempo. Anche nella ripresa ho visto il primo attacco del Watford solo al 82′ minuto, ma in questo momento lo score era gia’ 3 a 0 (ha segnato il solito Kun Aguero). Una lezione di calcio molto dura, anche se il Watford e’ riuscito a reagire e forse anche a capire qualcosa. E’ stato bello il gol di Andre Gray, suo terzo gol nelle 8 partite, e devo dire anche che proprio lui era uno dei giocatori piu’ attivi degli Hornets nel primo tempo. Magari – magari! – il Watford imparera’, che devi avere un certo carattere, devi tirare fuori tutto che hai, perche’ solo chi cerca, alla fine trova. Non ci sono squadre assolutamente imbattibili, non esistono. Al Manchester City forse mancava un po’ l’attenzione nella difesa, quindi il Watford era obbligato a cercare le sue opportunita’ – e lo faceva troppo raramente… o troppo tardi. Ma meglio tardi che mai.

  •   
  •  
  •  
  •