Napoli, i partiti anti e pro De Laurentiis sono un pericolo per la squadra

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Aurelio De Laurentiis
E’ riconosciuto da tutti che la tifoseria del Napoli sia una delle più passionali ed esigenti d’ Italia. E’ anche tra le più critiche. L’ennesima conferma si è avuta dopo la sconfitta dei quarti di Coppa Italia con l’Atalanta di martedì al San Paolo. Da martedì, sui social è un dibattito continuo e una continuo gettare le colpe sui maggiori responsabili dell’inaspettata sconfitta partenopea. Da Sarri, a Mario Rui, passando per Chiriches, Sepe o Rog, il più colpito, tuttavia, è sempre lui, il presidente Aurelio De Laurentiis. La motivazion, è semplice: non rinforza la squadra.

potrebbe interessarti ancheJuventus, Allegri a caccia di nuovi record. Contro il Napoli si capirà se lo Scudetto è una formalità

Il lamento del tifoso è costante, nonostante la squadra sia prima, con record di punti dell’anno 2017, nessuna sconfitta esterna da ottobre 2016, eppure, non basta. Sarà probabilmente l’anno buono per uno Scudetto dopo 28 anni? Non lo sapremo, perché c’è una Juventus che pressa e che senza dubbio è superiore agli azzurri. Eppure sembra che dopo 13 anni, la maggior parte dei sostenitori azzurri non apprezzi quello che ha fatto De Laurentiis. In 13 anni, 3 trofei a Napoli li ha portati, ma manca quello grande. Che i tifosi vogliono adesso. 3 partecipazioni alla Champions League  con partite da ricordare, una finale d’Europa League sfiorata causa errori arbitrali. Cosa non perdonano i napoletani? Il mercato. I tifosi vogliono i grandi nomi. E questa aria di improvviso pessimismo e di divisioni tra fazioni pro De Laurentiis ed anti De Laurentiis di certo non fa bene alla squadra.

potrebbe interessarti ancheJuventus-Napoli, divieto di trasferta per i tifosi partenopei. A cosa serve la tessera del tifoso ?

notizie sul temaNapoli, Caressa si complimenta con Ancelotti: “Tanto di cappello, ecco cosa mi ha detto in estate”Serie A top e flop 5.a giornata: spettacolo Napoli, Juventus cinica, Milan il bel gioco non bastaUn Viaggio nel pallone: a Torino è nato il Napoli di Carlo Ancelotti
  •   
  •  
  •  
  •