Premier League, Mourinho risponde ancora a Conte: “Io mai squalificato per scommesse”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Antonio Conte e José Mourinho
In campionato le loro squadre non stanno brillando, offuscate dai risultati del Manchester City che domina la scena di Premier League, ma José Mourinho e Antonio Conte fanno comunque parlare di sé. Ieri, fra i due, c’è stato un botta-risposta partito dallo Special One che ha accusato Conte di “essere un clown” a bordo campo. La risposta dell’allenatore italiano non si è certo fatta attendere e si è arrivati a parlare di “demenza senile” ricordando certi atteggiamenti di Mou ai tempi di Chelsea e Inter soprattutto. 1-1 e fine della discussione? Assolutamente no.

Per Mou, infatti, non è finita qui. Il portoghese è ripartito immediatamente al contrattacco e questa volta ci è andato giù pesante: “Non ho bisogno del manager del Chelsea per ricordarmi gli errori che ho fatto in passato o che farò in futuro, quello che dirò è che non sono mai stato squalificato per calcioscommesse“. Chiaro il riferimento dell’ex Inter alla squalifica inflitta a Conte nel 2012 per omessa denuncia in merito alla combine ai tempi di Siena.
La lotta in Premier League per le posizioni dietro al City continueranno per tutta la stagione. Lo United con 47 punti è secondo, ma il Chelsea è lì in agguato a 46. La battaglia tra i due tecnici, siamo sicuri, continuerà. Evidentemente, non solo in campo…

  •   
  •  
  •  
  •