Stadio Napoli, il sindaco di Melito conferma:”Presto un incontro con De Laurentiis”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Stadio Napoli

Stadio Napoli, gli azzurri lasciano il San Paolo?

Stadio Napoli, idea Melito per gli azzurri. Non è una novità il fatto che il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis abbia, tra le altre cose, il desiderio di realizzare un nuovo stadio per il Napoli ed i suoi tifosi. Nelle ultime settimane si è discusso molto della possibilità di veder sorgere il nuovo impianto a Melito. Oggi, è stato proprio il sindaco della cittadina napoletana, Antonio Amente a spazzare via ogni dubbio. Di seguito le sue parole ai microfoni di Teleclubitalia: “Non è un bluff, vi assicuro che il discorso è avviato. Lo spazio è stato già individuato: uno per lo stadio nella zona Melito-Casandrino-Arzano, un altro tra Melito e Mugnano per il centro sportivo. Nei prossimi giorni avrà un incontro con De Laurentiis per visionare la zona.  Lo stadio sarà di massimo 40mila posti mentre il centro sportivo occuperà circa 20 ettari di terreno con una decina di campi. Tempi di realizzazione? Un paio d’anni, massimo tre. Entro quest’anno dobbiamo liberare i terreni, poi si partirà. Sulla spesa ancora non ci siamo confrontati”. 

Non si è fatta attendere la replica di Ciro Borriello, assessore allo Sport del Comune di Napoli, che ha parlato così a TeleclubItalia: “Non lo so, in questi anni ci sono state tante iniziative del calcio Napoli, come a Ponticelli. Il Napoli è una società importante, autonoma e se ha trovato terreno può tornare almeno in provincia di Napoli. Ma i tifosi, magari, vogliono vedere la propria squadra al San Paolo. Intanto abbiamo inserito lo stadio di Fuorigrotta per le Universiadi, così da guadagnare un po’ di tempo”. I contrasti tra il Napoli e il comune partenopeo non è una novità, ma Borriello cerca di essere conciliante:“E’ difficile mettere insieme un Comune ed un’azienda che fa spettacolo. Noi tuteliamo una struttura pubblica, anche se la società ha un nome importante come il Napoli”.

Stadio Napoli, una necessità per gli azzurri

Stadio Napoli, serve modernità agli azzurri. Che sia il San Paolo rimodernato o un altro impianto, il Napoli ha bisogno di modernità. La società del presidente De Laurentiis ormai è una realtà consolidata del calcio italiano ed europeo. L’arena di Fuorigrotta è un tempio pieno di storia e ricordi, ma non è al passo con i tempi. Una squadra che gioca regolarmente le Coppe Europee da otto anni ha bisogno di giocare in un impianto all’altezza dei protagonisti. In Italia il problema stadi riguarda diverse squadre, il Napoli è una di queste. Impensabile fare un impianto in stile Juventus. Ci vuole una capienza adeguata alle richieste del popolo partenopeo.

La burocrazia è un avversario durissimo in Italia. De Laurentiis, da imprenditore lungimirante qual è, ha imposto la questione stadio da molto tempo. Il Comune di Napoli temporeggia, le attese non fanno bene a nessuno. Il Napoli non può aspettare all’infinito, il calcio è già nel futuro. Basta vedere gli impianti all’estero per capire quanto siano obsoleti gli stadi italiani. Nel 1990 eravamo davanti a tutti, per risultati sportivi e sicurezza negli stadi. Anno dopo anno abbiamo perso questa leadership e la mancanza della nostra nazionale ai Mondiali di Russia è l’inevitabile conseguenza. Napoli sia da esempio e faccia vedere al calcio italiano che qualcosa può cambiare. I tifosi azzurri, oltre ad una grande squadra, meritano un impianto all’altezza dei loro sogni.

  •   
  •  
  •  
  •