Coppa Italia Primavera, il Milan batte l’Atalanta e va in finale

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Coppa Italia Primavera, Milan in finale. I ragazzi di Lupi fanno già meglio di quelli di Rino Gattuso. I giovani rossoneri infatti si sono qualificati per la finale di Tim Cup Primavera. Il Milan, dopo il 2-0 dell’andata, batte l’Atalanta per 3-2 accedendo così alla finale. Rossoneri sempre in comando delle operazioni e che hanno ampiamente meritato la qualificazione. I giovani diavoli affronteranno il Torino, che ha eliminato la Roma in semifinale. Milan in vantaggio con Murati: al primo tiro in porta i rossoneri sbloccano il match con Emir Murati che servito da Sinani esplode un destro pazzesco che muore all’incrocio dei pali alla destra di Carnesecchi. Al 31′ pareggio dell’Atalanta, con Kulusevski che sorprende Llamas alle spalle e crossa al bacio per Barrow che di testa batte l’incolpevole Soncin.

Dopo 8 minuti il Milan è di nuovo in vantaggio con Sinani. Angolo ad uscire di Dias, Sinani sceglie bene il tempo, stacca di testa e infila Carnesecchi sul primo palo. A inizio secondo tempo i rossoneri dilagano. Al 50‘ Tsadjout segna il terzo gol del Milan: sinistro velenoso di Franck dai 22 metri che rimbalza davanti a Carnesecchi e si insacca alla sinistra del portiere bergamasco. Rossoneri ad un passo dalla finalissima. Al 79′ è Melegoni ad accorciare le distanze, ma il discorso qualificazione è chiuso. Milan in finale di Coppa Italia Primavera, molto merito di questo risultato è anche di Gattuso che ha lavorato tanto con questo gruppo di ragazzi. Il mister rossonero infatti era presente sulle tribune dell’Azzurri d’Italia, insieme a Fassone e Mirabelli, ad osservare quelli che restano comunque i suoi ragazzi. Primo traguardo raggiunto, ora bisognerà attendere aprile per provare a vincere un trofeo che in bacheca manca dalla stagione 2009-10. Il Milan allenato da Giovanni Stroppa, ora tecnico del Foggia, pareggiava batteva il Palermo. Tra i rossoneri spiccava il talento di Simone Verdi, oggi al Bologna.

potrebbe interessarti ancheMercato Atalanta, si cerca il vice Zapata

Coppa Italia Primavera, il Milan si giocherà il trofeo con il Torino

Coppa Italia Primavera, Gattuso gioisce. E’ andato apposta a vedere i suoi ragazzi che conquistano la finale della Tm Cup Primavera. Ormai sembra davvero il padrone di Milanello. Ringhio ha conquistato tutti. Giocatori, staff, dirigenti. Dopo le prime settimane di perplessità ecco che Gattuso sta prendendosi sempre di più il Milan. Mirabelli lo ha già confermato a parole. Di fatto l’attuale allenatore del Milan ha un contratto fino al giugno 2018. Tre mesi, poco più, per conquistarsi una riconferma che ora appare più probabile.

potrebbe interessarti ancheSan Siro: Milan e Inter vogliono la demolizione

Gattuso però sa che basta una sconfitta per rimettere tutto in discussione. Spal, Ludogorets, Samp, ancora Ludogorets, Roma, Lazio e Inter, roba da far tremare i polsi. Questa sera Ringhio si è concesso una felice parentesi con la Primavera, da domani si torna a lavorare sodo a Milanello. La riconferma passa anche per l’anticipo di sabato con i biancoazzurri di Semplici.

notizie sul temaMilan, Ceballos a tutti i costi: ecco il pianoMercato Milan, le ultime sui rossoneri: da Ceballos a Veretout, le nuove mosse della dirigenzaFassone, è addio con il Milan: 4 milioni per chiudere la storia con i rossoneri
  •   
  •  
  •  
  •