Parma – Perugia: gli emiliani puntano il quarto posto

Pubblicato il autore: Giacomo Luigi Uccheddu Segui

PARMA, ITALY – OCTOBER 21: Emanuele Calaiò #9 of Parma Calcio celebrates after scoring the 2-1 goal during the Serie A match between Parma Calcio and Virtus Entella at Stadio Ennio Tardini on October 21, 2017 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Superare lo sconforto per la sconfitta di Sabato scorso a Brescia che ha leggermente piegato il sogno promozione diretta per gli emiliani, e per farlo c’è da vincere e convincere nel pomeriggio contro il Perugia al Tardini. Per gli umbri il match non si prevede dei più semplici perchè la squadra di D’Aversa non subisce reti in casa dal 21 Ottobre quando il gol di Luppi servì alla Virtus Entella per sognare il pari, la gara finì poi 3 a 1; una settimana prima quello che a ora rimane l’ultimo ko tra le mura amiche, contro il Pescara per 0 a 1. I numeri certamente positivi del Parma, non si allontanano da quelli del Perugia che in trasferta non perde dal 12 Novembre quando Garofalo fu decisivo nello 0 a 1 di Venezia. Riavvolgendo il nastro al 16 Settembre, quando si disputò il match di andata, la gara non ebbe molta storia: 3 a 0 biancorosso firmato Han e doppio Bonaiuto, ma era un altro Parma ed era un altro Perugia.

La classifica – Parma attualmente settimo a quota 36 punti e con la ghiotta possibilità di scavalcare la Cremonese che ieri ha pareggiato in casa del Carpi, e il Bari che sempre ieri ha messo a segno il colpo di giornata battendo al San Nicola la corazzata Frosinone. I tre punti consentirebbero ai gialloblu anche di portarsi a +1 sul Cittadella e e -4 dal Palermo ma queste ultime scenderanno in campo tra stasera e domani entrambe in casa rispettivamente contro il Novara e contro il Foggia. Il Perugia staziona al 12° posto insieme a Salernitana e Avellino, quest’ultima dopo il pareggio interno contro il Cesena, i risultati di ieri sono stati tutt’altro che positivi per gli umbri che hanno visto allontanarsi tutte le pretendenti all’ottavo posto in particolare il Pescara vittorioso sulla Salernitana. Non vincere per gli umbri vorrebbe dire diminuire sensibilmente le possibilità di centrare la zona Play Off.

potrebbe interessarti ancheParma-Cagliari: D’Aversa e Maran a caccia di conferme. Le parole dei tecnici alla vigilia

Il calendario – Emiliani attesi da un mese infernale nel quale probabilmente D’Aversa capirà realmente se la squadra può puntare al 2° posto e alla promozione diretta. Dopo la gara contro il Perugia ci sarà la trasferta estremamente insidiosa di Empoli, seguirà la sfida interna col Venezia, la trasferta a Salerno, il match probabilmente crocevia del campionato in casa col Palermo e la trasferta di Pescara. Il Perugia di Roberto Breda a differenza della propria avversaria odierna, sembra avere un calendario tutto sommato favorevole, anche per questo motivo vincere questo pomeriggio potrebbe dare una botta di morale importante a tutto il gruppo. I biancorossi dopo il Parma avranno Palermo in casa e poi trasferta a Frosinone, un trittico niente male ma le tre gare a seguire contro Brescia in casa, Pro Vercelli in Piemonte, e di nuovo in casa contro Foggia e Spezia, possono far sperare la tifoseria.

I precedenti – Quattro vittorie del Parma, tre pareggi, e tre vittorie per il Perugia nei precedenti del Tardini. L’ultimo precedente risale al 14 Settembre del 2003, fu 3 a 0 firmato da Bresciano nel primo tempo, Adriano su rigore nella ripresa, e Gilardino a chiudere i giochi. L’ultimo precedente risalente al girone di ritorno è ancora più pesante per gli umbri perchè il match si concluse 5 a 0, era il 25 Febbraio 2001, andarono a segno Torrisi e Milosevic nella prima frazione mentre nella seconda Di Vaio, Amoroso dal dischetto, e ancora Milosevic. Il 23 Gennaio 2000 l’ultima vittoria del Perugia: 2 a 1 firmato da Calori e Olive nel primo tempo, e dalla rete inutile di Ariel Ortega al tramonto del match. Attenzione però perchè in Serie B il Parma non ha mai battuto il Perugia tra le mura amiche: nei tre precedenti uno 0 a 0, un 1 a 1 e un 2 a 0 umbro il 16 Giugno 1974 con doppietta di Scarpa.

potrebbe interessarti ancheSerie A così non Var, gli episodi dubbi della 4.a giornata: Inter-Parma e non solo

La probabile formazione, casa Parma – Mister D’Aversa si affida al 4-3-3 per scardinare le sicurezze umbre. La difesa a quattro è confermata e gli uomini che la componevano Sabato scorso a Brescia saranno in campo anche questo pomeriggio. Novità obbligata a centrocampo dove non potrà essere del match lo squalificato Vacca, al suo posto il tecnico si affiderà al 26enne Dezi. In attacco, smaltita l’influenza, Emanuele Calaiò riprenderà il suo posto al centro, laddove una settimana fa aveva giocato Da Cruz che secondo le ultime notizie dovrebbe essere comunque del match dal 1′ spostandosi sulla sinistra al posto di Antonio Di Gaudio che dovrebbe trovare posto in panchina al fianco di Fabio Ceravolo ma anche di Amato Ciciretti che sembra aver smaltito l’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco dal 23 Dicembre quando giocò 69′ con la maglia del Benevento nello 0-1 della Genova rossoblu.

La probabile formazione, casa Perugia – Roberto Breda mette i suoi in campo col 3-5-2. Tra i pali confermato Nicola Leali nonostante qualche errore nel match disputato otto giorni fa al Curi e vinto dal Cittadella col punteggio di 3 a 1. Complici le assenze di Alejandro Gonzalez e Nicola Belmonte, entrambi squalificati, la difesa è letteralmente da reinventare: spazio al veterano Zanon e al 22enne Giangiacomo Magnani prelevato il 31 Gennaio dal Siracusa. A centrocampo conferma per gli esterni Del Prete e Pajac mentre in mezzo viene confermato solo Bandinelli; Colombatto e Kouan si accomoderanno in panchina lasciando spazio a Bianco e Gustafsson. Là davanti confermato il duo composto da Samuel Di Carmine e Alberto Cerri, per quest’ultimo match dal sapore particolare essendo lui cresciuto nel settore giovanile proprio della compagine emiliana.

notizie sul temaInter, il Var non sia un alibi: contro il Parma emersi i limiti della squadra di SpallettiInter-Parma 0-1: I nerazzurri recriminano per il VAR ma il problema è in zona golVoti Fantagazzetta Inter- Parma, le pagelle: male Keita, Inglese il migliore tra gli emiliani
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,