Usain Bolt diventa calciatore … ma in una partita per beneficenza

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

potrebbe interessarti ancheMaratona New York 2018 in diretta sulla Rai il 4 novembre

Sinceramente la notizia che Usain Bolt avrebbe comunicato oggi l’annuncio di avere firmato un contratto come calciatore indicando la squadra in cui avrebbe giocato (inglese ?, tedesca ?, c’erano varie rumors in proposito), ci aveva lasciato perplessi.
Ovvio che sarebbero state solo motivazioni commerciali e per il più grande campione di sempre dell’atletica una nuova carriera nel mondo del calcio avrebbe si incuriosito tutto il mondo sportivo, ma avrebbe tolto qualcosa al mito Bolt.
E finalmente oggi è arrivata l’annuncio: Bolt giocherà si a pallone, ma solo per beneficenza. E lo farà all’Old Trafford di Manchester il prossimo 10 giugno, giocando a calcio in un match di beneficenza con la formazione World XI all’evento “Soccer Aid”, nella partita fra una rappresentativa di sportivi, artisti e altri personaggi famosi della Inghilterra (England XI), contro una analoga formazione internazionale (World XI, “Il Resto del Mondo”).
La prima edizione del Soccer Aid si tenne nel 2006 e poi si è svolta regolarmente con cadenza biennale.
I risultati di queste partite furono:
2006: Inghilterra – Resto del Mondo 2-1 con circa 72000 spettatori
2008: Inghilterra – Resto del Mondo 4-3 con circa 45000 spettatori
2010: Resto del Mondo – Inghilterra 2-2 (7 a 6 dopo i rigori) con circa 65000 spettatori
2012: Inghilterra – Resto del Mondo 3-1 con circa 67000 spettatori
2014: Resto del Mondo – Inghilterra 4-2 con circa 66000 spettatori
2016: Inghilterra – Resto del Mondo 3-2 con circa 70000 spettatori
Se nella squadra “Resto del Mondo” il capitano sarà Usain Bolt, la formazione inglese avrà come capitano uno dei co-fondatori dell’evento, Robbie Williams.

potrebbe interessarti ancheMilan, l’arrivo di Bolt una boutade. Il giamaicano ambito da un club maltese

notizie sul temaAtletica: domenica 30 settembre la Ferrara MarathonAtletica: la finale nazionale del C.d.S. Master. E’ iscritta anche Elisa CusmaAtletica: la classifica della Race for the Cure di Bologna
  •   
  •  
  •  
  •