Addio a Luigi Necco, volto storico di 90° minuto e cantore del Napoli di Maradona

Pubblicato il autore: fabricondo Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 01: Supporters of SSC Napoli cheer their team during the UEFA Champions League group F match between SSC Napoli and Manchester City at Stadio San Paolo on November 1, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Milano chiama, Napoli risponde. Lo slogan di Luigi Necco, ai tempi di 90° Minuto, era diventato un cult ed è una colonna sonora triste oggi che il popolare giornalista se n’è andato. Gli è stata fatale una grave insufficienza respiratoria, la scorsa notte all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove era ricoverato. A maggio avrebbe compiuto 84 anni. Il calcio, la passione per l’archeologia, ma anche la cronaca raccontata con coraggio, pagata con un agguato della Camorra. Un cronista a tutto tondo, dalla schiena dritta.

Certo, la prima immagine che salta agli occhi è quella di Necco circondato dalle urla festanti dei tifosi durante i collegamenti dallo stadio San Paolo di Napoli o dal Partenio di Avellino. Scene che ci riportano ad un calcio diverso, più genuino, senza filtri, di cui 90° Minuto era il poster indiscusso, la finestra pomeridiana più attesa della domenica pomeriggio, dalla quale godersi i primi highlights – oggi diremmo così – delle partite vissute con intensa emozione alla radio. In particolare, Luigi Necco è stato il cantore dell’epopea di Maradona a Napoli, dell’entusiasmo che per 7 anni ha contagiato un’intera città, delle sfide appassionanti col Milan di Sacchi.

Dalla tenzone con i rossoneri nasce quello slogan, che Necco conia dopo una vittoria per 4-3 del Napoli sulla Lazio. Così come resta indimenticabile il gesto delle dita, per indicare i gol degli azzurri, magari dopo un match contro la Juventus, la nemica per antonomasia nel capoluogo partenopeo. E poi via, linea a Paolo Valenti e poi altro collegamento, con Marcello Giannini a Firenze, Tonino Carino ad Ascoli, Beppe Barletti a Torino, Gianni Vasino a Milano. Di quella catena straordinaria, Necco era uno degli anelli fondamentali: passione, competenza, simpatia.

potrebbe interessarti ancheDe Laurentiis convince Ancelotti, Napoli resta legata a Sarri

Eppure, Luigi Necco è stato anche altro. Ben altro. Il giornalista sportivo veniva dopo quello che si era occupato del sequestro Cirillo. Fu lui, la sera del 27 aprile 1981, a raccontare del rapimento dell’assessore regionale della Dc, da parte delle Brigate Rosse, nell’edizione straordinaria del Tg1. La trattativa fu romanzesca, perché tra i protagonisti ci furono due boss della Camorra, legati a Raffaele Cutolo, e i servizi segreti.

E proprio al Capo della Nuova Camorra Organizzata è legato l’episodio dell’attentato al giornalista, fuori da un ristorante di Mercogliano. A 90° Minuto, infatti, Necco raccontò di un episodio che riguardava Cutolo e il presidente dell’Avellino Sibilia, che fece consegnare al boss una medaglia dall’attaccante brasiliano Juary. La risposta non si fece attendere e il giornalista napoletano venne gambizzato.

potrebbe interessarti ancheAncelotti nuovo allenatore del Napoli, è ufficiale: “Onorato, una città unica”

Ed è tutto, Luigi Necco da Napoli restituisce la linea allo studio.

notizie sul temaNAPLES, ITALY - APRIL 08: Coach of SSC Napoli Maurizio Sarri gestures during the serie A match between SSC Napoli and AC Chievo Verona at Stadio San Paolo on April 8, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)Sarri-Napoli, l’addio è ufficiale: De Laurentiis saluta il tecnico della grande bellezza senza titoliduring the pre-season friendly match between SSC Napoli and OGC Nice at Stadio San Paolo on August 7, 2016 in Naples, Italy.Ancelotti al Napoli, ci siamo. Sarri, licenziato di fatto da De Laurentiis, rifiuta lo ZenitBILBAO, SPAIN - MARCH 07: Head coach Carlo Ancelotti of Real Madrid reacts during the La Liga match between Athletic Club Bilbao and Real Madrid CF at San Mames Stadium on March 7, 2015 in Bilbao, Spain. (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)Ancelotti-Napoli, il colpo di teatro di De Laurentiis per dimenticare Sarri
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: