Barcellona-Atletico Madrid: match point per i catalani, i colchoneros per riaprire la Liga

Pubblicato il autore: giuseortu Segui
BARCELONA, SPAIN - OCTOBER 18: Lionel Messi of Barcelona runs with the ball during the UEFA Champions League group D match between FC Barcelona and Olympiakos Piraeus at Camp Nou on October 18, 2017 in Barcelona, Spain. (Photo by Manuel Queimadelos Alonso/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

L’occasione della conferenza stampa della vigilia di Barça-Atletico era troppo ghiotta per Valverde. Il tecnico, che ancora non ha mandato giù le decisioni errate di Mateu Lahoz nella gara contro il Las Palmas, non ha perso occasione per ribadire la sua rabbia e delusione per l’arbitraggio che ha chiaramente danneggiato la sua squadra.
Il tecnico è stato chiaro. Ancora non ho capito cosa è successo in area di rigore”. Il riferimento al penalty fischiatogli contro per il fallo di mano di Digne è lampante. Una chiara lamentela verso l’arbitraggio del valenciano.
Subito dopo ecco giungere un messaggio destinato in maniera neanche troppo velata al prossimo fischietto, Gil Manzano, deputato ad arbitrare la sfida di domani al Camp Nou contro l’Atletico del Cholo. Spero che l’arbitro sia giusto questa volta, nulla più”.

In merito alla partita, l’entrenador ha messo in chiaro che non si tratta della finale della Liga (come è stata definita) perché manca ancora molto alla fine del campionato, anche se ha precisato che “sì, sarà una partita molto importante dove i punti in palio saranno più dei soliti tre”.

potrebbe interessarti ancheL’Atletico Madrid pensa a Cavani: il Matador verso la spagna

Le scelte del tecnico blaugrana sono praticamente fatte e la formazione è stilata nella sua mente, come annunciato da Valverde in conferenza stampa. L’unico dubbio è quello relativo ad una posizione nello scacchiere di centrocampo dell’allenatore blaugrana. Paulinho o Coutinho? E’ questo il dubbio che attanaglia ancora il tecnico extremeno. La scelta non è da poco, perché contro una squadra in forma, che va a mille e che viene da sei successi di fila, non si potranno sbagliare le scelte. Perdere un uomo in campo equivarrebbe a fornire un indebito vantaggio all’avversario. E in una sfida così equilibrata e delicata sarebbe come legarsi mani e piedi e affidarsi indifeso alla clemenza della corte… hoops, pardòn, dell’avversario; il Cholo nella fattispecie.

potrebbe interessarti anche“Rakitic verso il Psg, ha messo in vendita casa e cercato un collegio francese per la figlia”. Poi la smentita del Mundo Deportivo.

Il resto della formazione è pronto.In porta Ter Stegen. In difesa i rientri di Jordi Alba (dalla squalifica) e di Piqué (dalla rotazione), si aggiungono a Umtiti e Sergi Roberto.A centrocampo, al netto del dubbio Paulinho – Coutinho, scenderanno in campo Rakitic, Busquets e Iniesta. L’attacco è il solito con Messi e Suarez. Il Pistolero, scampata l’ammonizione contro il Las Palmas grazie a una gara con il freno a mano tirato (l’uruguayano non avrebbe dovuto giocare a Gran Canaria) contro i colchoneros potrà mettere in campo tutta la sua garra e l’abilità sotto porta per cercare, se non di chiudere la Liga per dirla con Valverde, quantomeno per incanalarla verso Barcelona.

notizie sul temaBarcellona-Tottenham 1-1 (Video Gol Champions League): Lucas manda agli ottavi gli Spurs. Inter in Europa LeagueBarcellona-Tottenham streaming e diretta tv Champions League, oggi dalle 21.00Juventus, Rodrigo Bentacur insostituibile. Il Barcellona sulle tracce dell’uruguaiano
  •   
  •  
  •  
  •