Buffon, addio alla Nazionale: la decisione dopo gli attacchi social post Tottenham

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
buffon

Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Buffon è divenuto nel corso degli anni una vera e propria bandiera della Juventus, con la quale stagione dopo stagione ha collezionato trofei e riconoscimenti su ampia scala.
La carriera dell’ormai quarantenne portierone della Nazionale ha raggiunto il suo apice nella seconda parte, allorquando con la maglia azzurra sale sul tetto del mondo, conquistando l’ambiziosa Coppa del Mondo nei campionati mondiali per nazioni, svoltisi in Germania nel 2006: da quel momento, eccettuata la parentesi della cadetteria alla quale fu relegata la Juventus dopo le note vicende di Calciopoli, Buffon ha potuto togliersi la soddisfazione di collezionare scudetti a gogò, realizzando un personalissimo record in tema di successi nazionali consecutivi, nonché trofei tipicamente “italiani”. Forse manca quella “coppa dalle grandi orecchie”, tanto inseguita dal capitano bianconero, per la quale anche quest’anno ce la sta mettendo tutta.

Buffon e gli attacchi social: vestirà ancora l’azzurro ?

Nelle intenzioni del commissario tecnico ad interim della Nazionale, Gigi Di Biagio, c’era senza dubbio quella di ridare a Buffon ciò che il campo gli aveva tolto, in seguito alla storica debacle contro la Svezia dello scorso novembre nei playoff di qualificazione ai prossimi Mondiali di Russia.
Per questo motivo, Di Biagio avrebbe voluto rivedere in campo ancora una volta l’estremo difensore bianconero, in barba alle dichiarazioni dello stesso Buffon che, a margine della sfida persa contro gli scandinavi, aveva irrevocabilmente annunciato il suo ritiro dalla Nazionale.

potrebbe interessarti ancheVolley | La Serie A dà i numeri

L’occasione propizia è rappresentata dalle prossime sfide contro Argentina ed Inghilterra, per quelle che sarebbero dovute diventare le sparring partner per ritrovare la giusta forma per i prossimi Mondiali ma che diverranno motivo di rimpianto per quello che poteva essere e che invece non è stato.
Tuttavia non mancano le perplessità in seno allo stesso portiere: la bufera social, scatenatasi a margine della doppia sfida Champions con il Tottenham, starebbe facendo riflettere proprio Buffon, il quale, da uomo di unione dello spogliatoio azzurro, simbolicamente legato all’ideale di Nazionale incarnato tout court, lascerebbe intenzionalmente “incustodita” la porta dell’Italia proprio perché preso di mira attraverso i social network.

Le convocazioni sono ancora per il momento lontane: Buffon avrebbe così tutto il tempo per riflettere in merito alla risposta ad un’eventuale chiamata del c.t.. Vero è che in Italia i degni sostituti del portierone azzurro non mancano, ma lasciare la Nazionale in lacrime in quella apocalittica disfatta dello scorso novembre non è per niente gratificante. Specialmente per un uomo che ha dato anima e corpo per l’Italia, vestendo più volte in assoluto quella maglia, sognata ed ambita da tantissimi calciatori quale giusto premio per le personalissime carriere.

notizie sul temaIl FLOP DELLE GRANDI NEL MONDIALENICE, FRANCE - JUNE 01: Leonardo Bonucci Of Italy celebrates with team-mates after scoring the goal during the International Friendly match between France and Italy at Allianz Riviera Stadium on June 1, 2018 in Nice, France. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)Ventura esce allo scoperto: “Io pungiball d’Italia. Dovevo dimettermi dopo la Spagna”FLORENCE, ITALY - MAY 15: Head coach Italy Roberto Mancini poses for a photo after the press conference at Centro Tecnico Federale di Coverciano on May 15, 2018 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)Nazionale, Mancini a 360°: “C’è tempo per creare Italia competitiva. Balo? Ha qualità, la sfrutti”
  •   
  •  
  •  
  •