Buffon in Nazionale, il c.t. Di Biagio azzera le polemiche: “Fondamentale la sua presenza”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

FERRARA, ITALY - OCTOBER 10: Head coach Luigi Di Biagio of Italy U21 gestures during the international friendly match between Italy U21 and Morocco U21 at Stadio Paolo Mazza on October 10, 2017 in Ferrara, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images) buffon
Buffon, “non deve finire così”: stavolta non è il capitano della Juventus ad affermarlo tra le lacrime, dopo la deludente prestazione della Nazionale nel doppio confronto con gli scandinavi, che è costata purtroppo la mancata possibilità di giocare il sesto mondiale in carriera, record assoluto per un professionista.
Stavolta a Buffon è l’uomo della ripartenza dell’Italia calcistica a dirlo, chiamata a riscattarsi in ambito continentale e mondiale: a scandire quel ” non deve finire così” è Luigi Di Biagio, commissario tecnico ad interim della Nazionale di calcio del nostro Paese.
È vero, il portierone della Vecchia Signora è stato attaccato a destra e a manca per le ultime disattenzioni nel doppio confronto Champions con il Tottenham, ma l’intera nazione ha ben presente il carisma, l’assumere incondizionatamente le responsabilità, il metterci la faccia di Buffon.
Mancano una manciata di giorni alle convocazioni ufficiali per le sfide amichevoli contro Argentina ed Inghilterra, programmate a fine mese. Ciononostante il primo nome nella lista dei “chiamati” sarà proprio quello di Buffon e non poteva essere altrimenti.

potrebbe interessarti ancheVan Basten che stoccata alla Juventus: “Come il mio Milan ? Noi dominavano in Europa e nel Mondo”

Di Biagio vuole Buffon in azzurro a tutti i costi

Il commissario tecnico dell’Italia, Gigi Di Biagio, ha intenzione di convincere a tutti i costi Buffon, aprendo tuttavia importanti futuri scenari, con il portierone della Juventus che potrebbe ricoprire un nuovo ruolo.
Intervistato da Sky Sport, Di Biagio afferma su Buffon quanto segue: “Nei prossimi giorni Gigi mi darà una risposta. Come primo impatto è entusiasta di venire a darmi una mano in campo e fuori dal campo. Viene montato un caso che non esiste – chiarisce il c.t. della Nazionale -. Ho fatto a Gigi un discorso chiaro. Non deve finire con la Svezia e a me serve ancora, la sua presenza è fondamentale. Qualcuno si è divertito a strumentalizzare qualcosa. Io e Gigi siamo in sintonia, è tutto apposto“, conclude Di Biagio.

potrebbe interessarti ancheSossio Aruta torna in campo, il Re Leone disputerà la Champions con un club di San Marino

Il neo commissario tecnico inoltre si sofferma su quelle che sono le  qualità della nuova Italia: “Non siamo ai livelli di Germania e Brasile, se ci sono qui io vuol dire che ci sono dei problemi – chiarisce subito Di Biagio – Secondo me tra i giovani c’è tanta qualità, con Insigne, Jorginho, Verratti, Bernardeschi. Io devo sfruttare il lavoro dei club. Se ho attaccanti forti, devo giocare col doppio attaccante. Se gli attaccanti non stanno bene, utilizzo gli esterni. È normale che dipenda dal momento. Il mio obiettivo oggi è rilanciare la Nazionale“.

notizie sul temaVolley | La Serie A dà i numeriIl FLOP DELLE GRANDI NEL MONDIALENICE, FRANCE - JUNE 01: Leonardo Bonucci Of Italy celebrates with team-mates after scoring the goal during the International Friendly match between France and Italy at Allianz Riviera Stadium on June 1, 2018 in Nice, France. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)Ventura esce allo scoperto: “Io pungiball d’Italia. Dovevo dimettermi dopo la Spagna”
  •   
  •  
  •  
  •