De Vrij a rischio squalifica, ipotesi sostanza non dichiarata all’antidoping

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
Ciro Immobile esulta dopo il gol del 1-3 06-01-2018 Ferrara Campionato Italiano Serie A Tim incontro Spal Vs Lazio allo stadio Paolo Mazza di Ferrara. Match day ISpal Vs Lazio at the Paolo Mazza stadium in Ferrara.. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

De Vrij e l’antidoping, la vicenda non è ancora chiusa. Dopo la convocazione della scorsa settimana e la mancata risposta affermativa da parte del difensore olandese, nella giornata di ieri Stefan De Vrij si è presentato presso gli uffici della procura di Nado Italia per chiarire la questione legata a quelle che sembravano solamente alcune noie burocratiche in riferimento alla documentazione su due campioni di urine consegnati in seguito alla sfida tra la Lazio e il Verona del 19 febbraio scorso.
Il centrale biancoceleste si è dunque presentato all’antidoping accompagnato dal medico della società di Lotito, Angelo Ventura e con una lettera scritta del proprio avvocato. De Vrij è stato ascoltato per circa mezz’ora dal procuratore Pierfilippo Laviani e adesso si attende il verdetto.

potrebbe interessarti ancheInter, De Vrij e Skriniar patrimonio dei nerazzurri. Arrivati per 20 milioni, ne valgono oltre 100

De Vrij a rischio squalifica: il motivo

Durante l’incontro però sarebbe nata un’ulteriore ipotesi che potrebbe mettere nei guai il difensore della Lazio. La presenza del medico biancoceleste, come riporta il Corriere dello Sport, è legata all’assunzione da parte di Stefan De Vrij di cortisone come terapia antinfiammatoria. Il cortisone infatti risulta essere una sostanza proibita, salvo non si faccia anticipatamente una comunicazione alla procura antidoping. Per questo motivo il procuratore di Nado Italia Laviani sarà chiamato a valutare la situazione e, prima di decidere sulla vicenda, dovrebbe chiedere al Ceft (Comitato Esenzione a Fini Terapeutici) la conformità della documentazione medica ricevuta. Successivamente provvederà ad una eventuale sanzione, da stabilire di quale entità, nei confronti di De Vrij e della società biancoceleste.
La situazione dunque va ben oltre la questione burocratica di una firma come si ipotizzava nei giorni scorsi. De Vrij rischia la squalifica come già capitato ai suoi colleghi questa stagione Lucioni e Joao Pedro. Nonostante tutto però, ad oggi, società e giocatore stesso si dicono sereni.

potrebbe interessarti anchePsv-Inter, De Vrij: “Gara molto importante ma non decisiva”

notizie sul temaDoping, Giuseppe Rossi scagionato. Pepito esulta: “Giustizia è fatta”CROTONE, ITALY - NOVEMBER 19: Luca Rigoni (C) of Genoa celebrates after scoring his team's opening goal during the Serie A match between FC Crotone and Genoa CFC at Stadio Comunale Ezio Scida on November 19, 2017 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)Giuseppe Rossi positivo all’antidoping, rischia un anno di squalificaInter, De Vrij: “Non sono soddisfatto per i risultati. Cristiano Ronaldo? Non credevo venisse in Italia”
  •   
  •  
  •  
  •