Federico Mastropietro, il talento della Virtus Francavilla a SN: “Del Piero l’esempio da seguire”

Pubblicato il autore: Marco Verdelli Segui

Federico Mastropietro, giovane talento classe 1999, ha esordito in questa stagione in un campionato  professionistico: milita con la maglia del Virtus Francavilla nel campionato di Serie C dove sta collezionando presenze ed esperienza mostrando tutte le sue ottime doti di calciatore.

Federico Mastropietro si era già fatto notare nelle giovanili della Juventus dove approdò all’età di quattordici anni sorprendendo gli addetti del settore: 14 reti realizzate, oltre a grande tecnica e qualità.

Dopo l’ottima parentesi con la Juventus, la chiamata da parte della Reggiana e il suo primo assaggio di professionismo: prima la convocazione di mister Colucci in Coppa Italia nella partita contro il Venezia poi, nell’Agosto del 2017, il suo primo contratto da professionista nel club pugliese.

SuperNews ha contattato il gioiellino della Virtus Francavilla per parlare con lui di ambizioni, stagione e idoli.

potrebbe interessarti ancheIl messaggio di Neymar a Cristiano Ronaldo

Parlaci un pò dei tuoi inizi nel mondo del calcio..
Ho iniziato a giocare quando avevo quattro anni nella nuova Taras, una scuola calcio di Taranto, dove sono cresciuto fino all’eta di quattordici anni sotto la guida del mister Brignolo: un allenatore che tango a ringraziare tantissimo. Successivamente è arrivata la chiamata da parte della Juventus.

Come è stato il tuo periodo bianconero?
Alla Juventus sono arrivato all’età di quattordici anni dove ho trascorso tre anni molto importanti per la mia vita: sono maturato oltre che sotto l’aspetto calcistico anche e sopratutto in quello umano.

Successivamente la chiamata dalla Reggiana e la convocazione in Coppa Italia da mister Colucci che ti hanno spalancato la porta del professionismo…com’è stato questo salto?
Quella di Venezia in Coppa Italia è stata una giornata molto speciale perchè mi ha permesso di avere un assaggio del calcio professionistico. Quest’estate poi ho ricevuto una chiamata da parte del direttore Fracchiolla e non ci ho pensato due volte ad accettare questa opportunità, che per i miei obbiettivi è un ottimo inizio.

Ed ora passiamo alla stagione attuale…dall’esordio contro il Siracusa fino ad oggi…Che emozioni hai provato in quella partita? Che differenze stai trovando rispetto alle giovanili? E quali sono i tuoi obbiettivi personali?
E’ stata senza dubbio una delle emozioni più belle della mia vita perchè dopo mesi di duro lavoro sono riuscito a ritagliare il mio spazio all’interno di questo gruppo a cui devo molto perchè mi ha sempre aiutato. Come ho  detto però la parte più “difficile” arriva adesso perchè devo confermare tutto ciò che di buono ho fatto. Sicuramente il calcio dei grandi è molto diverso da quello giovanile: si cura di più l’aspetto fisico e agonistico. Personalmente il mio obbiettivo è quello di dare sempre il mio massimo quando vengo chiamato in causa.

potrebbe interessarti ancheNapoli-Carpi 5-1 (video gol): azzurri a valanga. I romagnoli segnano all’ultimo con Piu

Nelle giovanili hai ricoperto diversi ruoli, ma quale preferisci?
Personalmente mi trovo bene a centrocampo sia come mezz’ala che come mediamo perchè ho la possibilità di toccare molti palloni.

Ed ora parliamo un pò di te…quali sono i tuoi hobby?
A me piace molto ascoltare la musica e leggere al di fuori del campo.

La tua squadra del cuore? E il giocatore che prendi come “esempio”?
Personalmente simpatizzo per il Milan: il mio idolo fin da quando sono piccolo è Alessandro Del Piero, esempio da seguire sia in campo che nella vita fuori dal rettangolo di gioco.

notizie sul temabeppe-marotta-juventus-calciomercatoMercato Juventus, Marotta punta un ex viola per la difesa. Higuain tra Chelsea e MilanTURIN, ITALY - OCTOBER 25: Federico Bernardeschi of Juventus celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Juventus and Spal on October 25, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)Serie A 2018-19, le favorite per il titolo: chi vincerà il campionato ?TURIN, ITALY - SEPTEMBER 20: Paulo Dybala of Juventus FC in action during the Serie A match between Juventus and ACF Fiorentina on September 20, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)Juventus, Ziliani attacca Dybala:”Somiglia a CR7 solo per la perdita del padre”
  •   
  •  
  •  
  •