Funerale Astori, la Juventus voleva partecipare collettivamente. Ecco perché non è stato possibile

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


E’ strano come solo certe storie riescano ad unire popoli che si detestano cordialmente. Purtroppo l’odio nel mondo
del calcio esiste e non ci si può fare nulla. La tragedia di Davide Astori sta unendo tutta Italia ed il ricordo dell’ex capitano della Fiorentina resta sempre vivido nel cuore di tutti i calciofili. Tanti tifosi si sono riuniti in massa per depositare i fiori all’esterno dello stadio Franchi di Firenze, in ricordo di una grande persona. Tra gli ultras vi erano anche quelli della Juventus. Si sa che tra le tifoserie della Juve e della Fiorentina non vi è mai stata simpatia, ma quello che è accaduto è stato veramente toccante; è come se improvvisamente tutte le avversità delle due curve fossero state spazzate via, unendo le due tifoserie in un unico grande abbraccio commosso.
Ma ciò che ha reso il tutto ancor più toccante è quanto accaduto molto lontano da Firenze. A Wembley per la precisione. Buffon e compagni avevano appena staccato il pass per il quarti di finale della Champions League, trionfando in casa del Tottenham.

potrebbe interessarti ancheSerie A rinviate Milan-Genoa e Sampdoria-Fiorentina, confermati gli altri match della 1.a giornata di campionato

Subito dopo la partita il capitano della Juve ha chiamato a rapporto tutta la delegazione bianconera nella hall dell’hotel che li ospitava: “Ragazzi, domani chi se la sente potrà venire al funerale di Davide. Un aereo privato partirà alle 4 e mezza e ci porterà direttamente a Firenze. Capisco bene chi vorrà rimanere a dormire dopo una partita come questa.” Il messaggio è stato accolto dall’intera delegazione bianconera che ha risposto presente pronta a partire alla volta di Firenze, ma purtroppo il charter non aveva posti sufficienti, ragion per cui solamente una piccola comitiva ha potuto partecipare all’ultimo saluto per Davide Astori.

potrebbe interessarti ancheLIVE Mercato Serie C, colpo Monopoli con Mendicino. Scambio Caturano-La Mantia per la Virtus Entella, triplo affare per il Cuneo

L’aereo poteva trasportare solamente 12 posti equipaggio compreso. L’arrivo di Buffon, Barzagli, Chiellini, Marchisio, Rugani, Benatia, Pjanic, Allegri e Landucci, è stato salutato tra le lacrime dei presenti. Molto emozionante l’abbraccio tra il capitano della Juve ed il capo della curva Fiesole, dopo il quale tutta la comitiva bianconera è stata acclamata dagli ultras della Fiorentina. Questo è il potere del calcio, che unisce e che divide. Si spera che questo sia il primo passo verso un calcio pulito e senza odio e che non sia solamente un caso isolato dovuto alla scomparsa di un grande uomo.

notizie sul temaJuventus, Sneijder gela i bianconeri: “Ronaldo? Non basta per vincere la Champions”Serie A, l’appello di Ferrero dopo i fatti di Genova: “Fermare il campionato: le partite si recuperano, i morti no”Serie A, caccia alla Juventus. Chi sarà la rivale più pericolosa per i bianconeri ?
  •   
  •  
  •  
  •