Pagelle Roma-Shakhtar 1-0: Dzeko decisivo, Manolas insuperabile

Pubblicato il autore: Federico Roberti Segui
ROME, ITALY - SEPTEMBER 23: Edin Dzeko with his teammates of AS Roma celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between AS Roma and Udinese Calcio at Stadio Olimpico on September 23, 2017 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Il sogno è diventato realtà. La Roma è tra le prime 8 squadre d’Europa grazie alla qualificazione ai quarti di Champions League ottenuta con l’1-0 sullo Shakhtar Donetsk.  Eccovi le pagelle del match, disputato ieri sera all’Olimpico

Alisson:6. Non fa neanche una parata e di questi tempi è un miracolo di per sé. Si limita a giocare la palla con i compagni e a gestire le uscite. 4 Clean Sheet di fila in Champions in casa.

Florenzi:6,5. Continua a migliorare sia fisicamente che mentalmente. Dopo un inizio in sordina prende coraggio, neutralizza Bernard e Ismaily e non molla un centimetro.

Manolas:7. Perfetto. Non sbaglia nulla. Una certezza costante per la retroguardia romanista.

Fazio:6.5. Non fosse per quel tacco sbagliato che poteva costare il gol sarebbe stato perfetto anche lui, ma quell’errore manda in iperventilazione tutti. Però la roccia c’è.

potrebbe interessarti ancheDzeko-El Shaarawy, litigio con la Spal: quante storie tese alla Roma

Kolarov:6,5. Esperto, deciso e vincente. Ecco la prestazione del serbo in tre aggettivi. Non delude mai.

De Rossi:6,5. Scivola a più non posso e contribuisce all’ottima prestazione difensiva della Roma con la solita presenza davanti ai due centrali. Passano gli anni, ma DDR è sempre lì.

Strootman:7,5. È rinato. Dopo un inizio di stagione opaco l’olandese è tornato a volare e assieme a lui la Roma. L’assist per Dzeko è la ciliegina sulla torta di una partita incredibile. Onnipresente.

Nainggolan:6. Non è brillantissimo nei passaggi , ma quanto corre.

Under:5,5. Prestazione sottotono del “Turchetto”che , complice anche una botta al ginocchio rimediata a inizio partita, non riesce mai a puntare l’uomo o farsi ricordare con qualche giocata.
Ma la vittoria è anche, e soprattutto sua. Il gol all’andata non si dimentica.

potrebbe interessarti ancheStadio della Roma: Frongia, Assessore allo Sport (M5s) indagato per corruzione

Perotti:7. Dribbla, pressa, protesta e corre. È indemoniato per tutti i 90 minuti. E viene ripagato con i quarti.

Dzeko:8. Ah, lui era quello non decisivo? C’è poco da dire, quando Edin decide di giocare è inarrestabile. La rete che decide la partita e manda la Roma nell’Olimpo delle migliori 8 d’Europa sarà ricordata per tanto tempo. Meno male che è rimasto. Decisivo.

Gerson(dal 65′):5,5. Non tiene palla, spreca un gol già fatto e non da sostanza al centrocampo. Così non va.

El Shaarawy
(dall’ 89′):s.v

 

notizie sul temaStadio Roma: arrestato il Presidente dell’Assemblea Capitolina Mario De Vito, M5sMercato in casa Roma: tra voci, verità e novitàRoma-Dzeko, è addio?
  •   
  •  
  •  
  •