Roma-Shakhtar, e se si andasse ai rigori? A Trigoria provati i rigoristi, ecco i prescelti

Pubblicato il autore: Stefano Salamida Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews

Roma-Shakhtar si avvicina e i giallorossi, nel caso la partita finisse 2-1, non vogliono farsi trovare impreparati se dopo i tempi supplementari, si andasse ai calci di rigore. Eusebio Di Francesco, infatti, non sottovaluta questa ipotesi, e al centro sportivo di Trigoria sono stati provati i temibili calci di rigore. I giocatori che potrebbero andare dal dischetto, dovrebbero essere i seguenti: Diego Perotti, Edin Dzeko, Kevin Strootman, Daniele De Rossi e Aleksandar Kolarov, con Alessandro Florenzi prima alternativa.

potrebbe interessarti ancheRoma-Frosinone streaming live gratis su Dazn e diretta tv, dove vedere il match oggi 30/09

La Roma, ovviamente, spera di risolvere la qualificazione entro i 90 minuti ed evitare quindi i calci di rigore, che sono una vera e propria lotteria, anche se in porta c’è un super Alisson in splendida forma. La squadra giallorossa, come dimostrano le statistiche, non ha un buon feeling con i calci rigore. Dall’inizio del campionato ad oggi, infatti, ne sono stati assegnati a favore 6, di cui solamente 3 realizzati. Per quanto riguarda i rigori assegnati contro la formazione giallorossa, sono ben 4 di cui tutti 4 subiti.

potrebbe interessarti ancheCrisi Roma, Di Francesco esonero sì o esonero no? Come uscirne

I PRECEDENTI DELLA ROMA NELLE COPPE EUROPEE AI CALCI DI RIGORE
Un motivo in più per evitare i calci di rigore? Nella storia della Roma, le partite terminate dagli 11 metri nelle coppe europee, sono state tre, e come ben ricordano i tifosi giallorossi, questi precedenti non sono proprio memorabili. La partita più triste terminata ai calci di rigore che il tifoso romanista possa ricordare, è senza dubbio, la finale della Coppa dei Campioni persa contro il Liverpool nella stagione 83/84. La rassegna dei rigori terminò 5-3 in favore degli inglesi, e a fallire dal dischetto per la Roma, furono il bomber Ciccio Graziani e Bruno Conti. Nella stagione 86/87, invece, la Roma fu eliminata dal Saragozza nel primo turno della Coppa delle Coppe. La partita terminò 4-3 per gli spagnoli, e quella volta a sbagliare furono il polacco  Boniek e il centrocampista Carletto Ancelotti. La sconfitta più recente risale alla stagione 2008/2009 nell’ottavo di finale di ritorno di Champions League contro l’Arsenal di Wenger. Quella volta, però, la rassegna fu molto più equilibrata, in quanto si decise tutto al settimo rigore, e a fallire per la Roma fu il terzino Max Tonetto, che calciò il rigore dell’eliminazione, alto sopra la traversa, direzione curva nord.

notizie sul temaRoma, la top 11 delle cessioni di Pallotta: una squadra da 371 milioniduring the Serie A match between AS Roma and FC Crotone at Stadio Olimpico on October 25, 2017 in Rome, Italy.Roma, Dzeko a una festa a Milano dopo il ko di Bologna: tifosi inferociti contro il bosniacoRoma, Totti difende Di Francesco: “Non lo caccia nessuno”. Dzeko verso la panchina?
  •   
  •  
  •  
  •