Roma-Shakhtar, e se si andasse ai rigori? A Trigoria provati i rigoristi, ecco i prescelti

Pubblicato il autore: Stefano Salamida Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews

Roma-Shakhtar si avvicina e i giallorossi, nel caso la partita finisse 2-1, non vogliono farsi trovare impreparati se dopo i tempi supplementari, si andasse ai calci di rigore. Eusebio Di Francesco, infatti, non sottovaluta questa ipotesi, e al centro sportivo di Trigoria sono stati provati i temibili calci di rigore. I giocatori che potrebbero andare dal dischetto, dovrebbero essere i seguenti: Diego Perotti, Edin Dzeko, Kevin Strootman, Daniele De Rossi e Aleksandar Kolarov, con Alessandro Florenzi prima alternativa.

potrebbe interessarti ancheLIVE Roma – Torino diretta e risultato in tempo reale: El Shaarawy riporta avanti i giallorossi

La Roma, ovviamente, spera di risolvere la qualificazione entro i 90 minuti ed evitare quindi i calci di rigore, che sono una vera e propria lotteria, anche se in porta c’è un super Alisson in splendida forma. La squadra giallorossa, come dimostrano le statistiche, non ha un buon feeling con i calci rigore. Dall’inizio del campionato ad oggi, infatti, ne sono stati assegnati a favore 6, di cui solamente 3 realizzati. Per quanto riguarda i rigori assegnati contro la formazione giallorossa, sono ben 4 di cui tutti 4 subiti.

potrebbe interessarti ancheDove vedere Roma – Torino diretta live e streaming gratis oggi 19 Gennaio

I PRECEDENTI DELLA ROMA NELLE COPPE EUROPEE AI CALCI DI RIGORE
Un motivo in più per evitare i calci di rigore? Nella storia della Roma, le partite terminate dagli 11 metri nelle coppe europee, sono state tre, e come ben ricordano i tifosi giallorossi, questi precedenti non sono proprio memorabili. La partita più triste terminata ai calci di rigore che il tifoso romanista possa ricordare, è senza dubbio, la finale della Coppa dei Campioni persa contro il Liverpool nella stagione 83/84. La rassegna dei rigori terminò 5-3 in favore degli inglesi, e a fallire dal dischetto per la Roma, furono il bomber Ciccio Graziani e Bruno Conti. Nella stagione 86/87, invece, la Roma fu eliminata dal Saragozza nel primo turno della Coppa delle Coppe. La partita terminò 4-3 per gli spagnoli, e quella volta a sbagliare furono il polacco  Boniek e il centrocampista Carletto Ancelotti. La sconfitta più recente risale alla stagione 2008/2009 nell’ottavo di finale di ritorno di Champions League contro l’Arsenal di Wenger. Quella volta, però, la rassegna fu molto più equilibrata, in quanto si decise tutto al settimo rigore, e a fallire per la Roma fu il terzino Max Tonetto, che calciò il rigore dell’eliminazione, alto sopra la traversa, direzione curva nord.

notizie sul temaBufera social, scoppia l’hashtag #juveoutRoma-Virtus Entella Coppa Italia (video gol e highlights) 4-0: Schick protagonista, giallorossi ai quartiRoma: il destino è Marco Savorani
  •   
  •  
  •  
  •