Sarri, la giornalista Titti Improta scagiona il tecnico: “Era mortificato, infastidita dalle risate dei colleghi”

Pubblicato il autore: fabricondo Segui

(Foto di Maurizio Lagana/Getty Images – scelta da Supernews )

Scurdàmmoce ‘o passato. La bufera su Maurizio Sarri, accusato di sessismo dopo la frase rivolta ad una giornalista nel post Inter-Napoli, si attenua proprio grazie alla diretta interessata. E’ finita, infatti, che a difendere il tecnico toscano ci ha pensato Titti Improta, la cronista di Canale 21 coinvolta suo malgrado nella bagarre mediatica di domenica sera. Alla domanda se lo scudetto fosse compromesso Sarri aveva risposto in maniera non esattamente impeccabile: “Non ti mando a quel paese – eufemismo – perché sei carina e sei donna”. Sarri, che non è nuovo a uscite poco felici, è finito nel tritacarne. Il suo atteggiamento è stato stigmatizzato dall’Ordine dei Giornalisti e dall’Ussi, oltre che sulle varie testate nazionali.

Ma Titti Improta, ospite a Tiki Taka ieri sera, ha gettato acqua sul fuoco in abbondanza: “La cosa si è chiusa subito – ha precisato – dopo la conferenza stampa mi si sono avvicinati l’addetto alla comunicazione del Napoli e Sarri, che era molto imbarazzato, perché si è reso subito conto dell’errore. E mi ha chiesto scusa”. Incidente chiuso insomma. Sì, conferma la giornalista: “Sarri non è né sessista né omofobo, è diseducato alla comunicazione. La sua è stata soltanto un’uscita maleducata che in sala stampa non può essere accettata. Dal momento che, però, sono arrivate le scuse, per me è finita qui. Stop e andiamo avanti”.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato, Ciro Venerato a SN: “Sarri andrà al Chelsea, grande mercato di Napoli e Roma. La Juve resta, però, la favorita…”

Tutto è bene quel che finisce bene, insomma, ma non è la prima volta che Titti Improta finisce nel mirino di un tesserato del Napoli. Era già successo addirittura col presidente De Laurentiis: “Quando dopo la finale di Coppa Italia del 2012 gli chiesi del futuro di Lavezzi, mi rispose che avrebbe schierato me nuda in campo. Quella volta non ho ricevuto neppure le sue scuse”.

Caso chiuso con Sarri, ma la cronista ci tiene a togliersi qualche altro sassolino dalle scarpe. Nei confronti di alcuni colleghi presenti nella sala stampa di San Siro, ad esempio. “Le risate di qualcuno mi hanno ferito. Questo significa che quello del calcio è un ambiente ancora maschilista”. Un monito che non vale solo per Sarri.

potrebbe interessarti ancheNapoli, sostituire Sarri non sarà facile. Per Ancelotti un compito arduo

 

notizie sul temaNapoli, con Sarri al Chelsea si profila un mega scambio con i Bluesduring the Premier League match between Chelsea and Leicester City at Stamford Bridge on January 13, 2018 in London, England.Mercato allenatori: Sarri e Conte rischiano di rimanere senza squadraduring the TIM Cup match between SSC Napoli and Udinese Calcio at Stadio San Paolo on December 19, 2017 in Naples, Italy.L’omofobia allontana Sarri dal Chelsea: Blanc prossimo a sedere sulla panchina blues
  •   
  •  
  •  
  •