Sarri prepara il Napoli per la sfida scudetto contro la Juventus

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
sarri

(Foto di Maurizio Lagana/Getty Images – scelta da Supernews )

Sarri alla ripresa degli allenamenti, dopo il deludente pareggio di San Siro che è costato la vetta della classifica, prova a catechizzare i suoi uomini, provando a ridurre al minimo le possibili distrazioni. Da ora in poi il tecnico partenopeo vuole il massimo dai propri calciatori, evitando di pensare troppo ai rivali per la lotta scudetto, impegnati questa sera nella sfida di recupero della ventiseiesima giornata contro l‘Atalanta, rinviata a causa della neve caduta copiosa su Torino.
Le recenti apparizioni del Napoli in campionato hanno evidentemente mostrato le labili lacune di una macchina che per molti sembrava essere troppo perfetta. Ne è la prova la definitiva arresa avvenuta due domeniche fa contro la Roma, ribadita poi con lo 0-0 contro i nerazzurri.

potrebbe interessarti anchePistocchi attacca: “In Champions la Juventus ha scoperto finalmente il peso degli errori arbitrali”

Le parole del tecnico Sarri alla squadra

A rendere chiaro il concetto di mister Maurizio Sarri è il discorso che lo stesso tecnico di origini toscane ha di fatto tenuto alla squadra, riportato dal quotidiano locale Il Mattino. Nella fattispecie l’allenatore degli azzurri ha espressamente chiesto di tenere alta l’attenzione, questo in pratica il tenore letterale delle sue dichiarazioni: “Non dobbiamo neppure vedere cosa fa la Juve oggi, spegnete la tv, tanto vince. Pensiamo a vincerle noi tutte e dieci, pensiamo ai 70 punti conquistati fino ad adesso, allo scontro diretto che ci attende tra poco più di un mese che è la grande opportunità per capovolgere tutto“. È stato questo in pratica il sunto delle parole di Sarri.

potrebbe interessarti ancheSqualifica Ronaldo, indiscrezione Tuttosport: un turno di stop. La Juve non farebbe ricorso

Il discorso del tecnico partenopeo suonano come un vero e proprio monito per la squadra, la quale, alla luce delle opache prestazioni delle ultime settimane, comprensive anche delle cocenti eliminazioni sia in Champions League che in Europa League, quest’ultima competitiva presa un po’ troppo sotto gamba da parte della compagine del patron Aurelio De Laurentiis.
Per Sarri la prova della rinascita azzurra è in programma domenica prossima: al San Paolo arriva il Genoa del tecnico Davide Ballardini. Tra le tifoserie delle due compagini vi è uno storico gemellaggio: sarà una festa di sport in campo e sugli spalti.

notizie sul temaMassimo Mauro: “Questa Juventus può diventare la più forte di sempre. La Serie A per loro è una passerella”Bonucci, annuncio social per la figlia: il difensore della Juve disattiva i commenti su InstagramJuventus: come cedere campioni e rinforzarsi. Il curioso caso di Gianluigi Buffon e Gonzalo Higuain
  •   
  •  
  •  
  •