Arsenal, Atletico e Lazio: la rivincita ed il fascino dell’Europa League

Pubblicato il autore: Cosimo Commisso Segui

L’Italia calcistica non sembra essere particolarmente legata all’Europa League. Dalla riforma del 2009 voluta da Platini, infatti, le partecipanti nostrane non hanno mai ottenuto grandi risultati nè manifestato troppo interesse per la competizione. Considerata una “distrazione”, per squadre come Napoli, Inter o Milan è sempre stato un dramma posizionarsi al quinto/sesto posto in campionato e dover magari iniziar prima il ritiro estivo a causa dell’imminente preliminare. Atalanta e Sassuolo, invece, hanno vissuto con gioia il loro percorso nel nuovo mondo portando a casa anche risultati di prestigio contro squadre del calibro di Athletic Bilbao e Borussia Dortmund. Migliori piazzamenti? Le semifinali ottenute da Juventus, Napoli e Fiorentina rimangono gli unici lampi per ora.

Pregi e difetti dell’Europa League

Il difetto più evidente dell’Europa “che non conta” è che si gioca il giovedì. Molti allenatori, in vista della sfida di campionato del weekend, schierano le seconde linee pur di non far affaticar troppo i titolari e questo non può che dare meno appeal al tutto. Attenzione, non mancano le squadre che onorano la competizione sin dalla fase a gironi, ma per vedere ad esempio la miglior Arsenal si è dovuto attendere l’impegno contro il Milan.

potrebbe interessarti ancheL’Inter torna pazza nella battaglia dell’Olimpico: 3-2 alla Lazio e Champions conquistata

Pero l’Europa League è spettacolare, un pò come la Fa Cup. Ogni anno le sorprese abbondano, le big cadono e squadre semi sconosciute si ritrovano ad affrontare team osservati prima solamente in televisione. Basti pensare all’emozione dei giocatori dell’Ostersunds alla visione di Mesut Ozil o Petr Cech. La magia si estende anche fuori dal rettangolo di gioco, dove piccole realtà attendono con ansia questi eventi che possono fungere quasi da pubblicità e regalano un’atmosfera da brividi. Un altro buon motivo per non sottovalutare il torneo è legato al ranking europeo e all’entrate monetarie distribuite dall’UEFA alle partecipanti a seconda del piazzamento ottenuto. Gli introiti permettono ai team di sanare i bilanci senza dover rinunciare ad un beniamino piuttosto che ad un talento, dunque l’interesse ad avanzare il più possibile dovrebbe essere molto alto.

Quanti “champions”, altro che seconda coppa!

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Roma: torna di moda il nome di Berardi, Pellegrini nel mirino dell’Arsenal

Arsenal, Atletico Madrid e Marsiglia, solitamente abituate a disputare la Champions League, si giocano l’accesso alle semifinali di quest’anno. Loro sono lo spot dell’Europa League a causa dei tantissimi tifosi sparsi in tutto il mondo e possono diventare fondamentali nella valorizzazione del torneo. La Lazio di Simone Inzaghi, con mezzo piede al prossimo turno dopo la vittoria casalinga contro il Salisburgo, è una seria candidata alla vittoria finale e darà filo da torcere a tutte. Anche la formazione londinese e quella di Madrid hanno stravinto l’andata rispettivamente contro CSKA e Sporting Lisbona, prenotando un posto tra le migliori quattro. La sfida più interessante e più aperta di giornata è quella tra Lipsia e Marsiglia, in cui la vittoria di misura dell’andata da parte dei tedeschi potrebbe non bastare contro gli agguerriti ragazzi di Rudi Garcia. I campioni sono tanti, la posta in palio è alta, i match saranno in contemporanea e la serata si preannuncia ricca di gol e spettacolo, da non perdere.

notizie sul temaNAPLES, ITALY - DECEMBER 10: Marek Hamsik of SSC Napoli in action during the Serie A match between SSC Napoli and ACF Fiorentina at Stadio San Paolo on December 10, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)Calciomercato Napoli: Hamsik direzione Cina, l’Atletico Madrid vuole HysajNapoli, Rui Patricio pronto a lasciare lo Sporting Lisbona. Su Leno incombe l’ArsenalROME, ROMA - NOVEMBER 26: Stefan De Vrij of SS Lazio celebrates a opening goal with his team mates during the Serie A match between SS Lazio and ACF Fiorentina at Stadio Olimpico on November 26, 2017 in Rome, Italy. (Photo by Marco Rosi/Getty Images)Lazio, Tommaso Paradiso attacca Strakosha: “Il peggior portiere della Serie A”
  •   
  •  
  •  
  •