Buffon ringrazia Donnarumma per la parata su Milik e incassa la difesa di Bonucci

Pubblicato il autore: fabricondo Segui

Gianluigi Donnarumma (Photo by Paolo Bruno/Getty Images scelta da SuperNews)

Da Gigi a Gigio e da Leo a Gigi. Nel triangolo BuffonDonnarummaBonucci il portiere della Juventus ritrova una sua dimensione dopo l’uscita spericolata di Madrid e la raccolta di funghi. Con un sms ringrazia il giovane collega milanista, che con una parata fenomenale ha sbarrato la strada a Milik, impedendo al Napoli di restare nella scia dei bianconeri, ora più vicini al settimo scudetto di fila. Dall’ex compagno di tante vittorie, invece, incassa una mozione di fiducia per la reazione furibonda al rigore fischiato dall’arbitro Oliver, che ha interrotto il sogno Champions della Signora al Bernabeu. Stavolta, insomma, nessuna insensibilità.

Con Donnarumma è stata l’ennesima testimonianza di un passaggio del testimone, generazionale e in chiave azzurra. Così Buffon, dopo aver ammirato in tv il miracolo di Gigio sull’attaccante polacco del Napoli proprio allo scadere della partita di San Siro, ha preso il telefono e gli ha inviato un sms. “Gli ho mandato un messaggio di complimenti per quella parata” ha rivelato ieri il numero uno bianconero a margine di un evento organizzato dalla Procter&Gamble. Un grazie sincero e “interessato”, sportivamente parlando, perché grazie a quella parata la Juventus ha portato a 6 le lunghezze di vantaggio sui partenopei, a pochi giorni dallo scontro diretto dello Stadium. Donnarumma, in sostanza, ha chiuso la porta in faccia a Sarri e aperto quella della Juventus con vista sul tricolore.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Milan, non solo Bonucci tra i possibili partenti. Il Chelsea punta forte su Suso

Il Milan ha resistito agli attacchi del Napoli pur non potendo contare sull’esperienza di Bonucci, fermo ai box per squalifica. “Ho esultato alla parata di Gigio come se avesse segnato un gol, ha avuto la stessa valenza” ha confessato negli studi di Tiki Taka il capitano rossonero, che poi ne ha approfittato per esprimere solidarietà a Buffon, nel mirino di media e social dopo la tremenda notte del Bernabeu. “Forse se fossi stato a Madrid, io per primo non avrei saputo frenare i miei istinti” ha spiegato l’ex difensore bianconero, che ha tributato un applauso al suo vecchio compagno di squadra: “È il più grande portiere della storia del calcio, ora c’è Donnarumma che può diventarlo”. Tutto torna nel triangolo.

Poi una confessione, umanamente comprensibile: “Se la Juventus avesse vinto la Champions senza di me quest’anno, a livello personale sarebbe stato un duro colpo. Però l’avevo messo in preventivo, perché la Juve resta una squadra forte a prescindere da me”. E anche se fa ancora male, Bonucci torna indietro fino a Cardiff, per rivivere quell’amarezza, che ha finito per recidere il cordone ombelicale tra lui e la Signora: “Ha fatto più male di quella di Berlino, forse eravamo troppo convinti di essere più forti del Real, che non aveva fatto un cammino esaltante. Invece nel secondo tempo ci hanno messo in grande difficoltà”. E quei fischi dei tifosi della Juventus al ritorno allo Stadium? “Non mi hanno infastidito, anzi mi hanno caricato di più. Sono per la libertà d’espressione, poi il tifoso paga il biglietto e può farlo”.

potrebbe interessarti ancheMercato Milan, via Kalinic-Locatelli per ripartire. Il Psg tenta Bonucci

Vabbè, ma in Champions Bonucci quando ci torna? “Ho accettato la sfida del Milan perché il sogno era questo. Ora è difficile, ma siamo ancora in corsa e non è un’utopia. Certo, dovremmo vincerle tutte da qui alla fine”. E se il miracolo si avvera? “Potrei farmi la barba bionda”. Chissà, Buffon potrebbe sdebitarsi con Donnarumma fermando Inter e Roma. Per la gioia di Bonucci. Il triangolo sarebbe perfetto.

notizie sul temaduring the Serie A match between AC Milan and Spal at Stadio Giuseppe Meazza on September 20, 2017 in Milan, Italy.Milan, dualismo in vista tra Donnarumma e Reina. L’ex Napoli non vuole fare da comprimarioBuffon si presenta al PSG: “Voglio dimostrare ancora di essere un grande portiere”Buffon al Psg: tutti i dettagli della trattativa
  •   
  •  
  •  
  •