Barella e Caldara, la nuova Nazionale di Mancini ha giovani validi su cui puntare

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
LONDON, ENGLAND - MARCH 27: The Italy team observe a minutes silence in memory of Jimmy Armfield, Cyrille Regis, and Davide Astori prior to the International friendly between England and Italy at Wembley Stadium on March 27, 2018 in London, England. ()

Photo by Laurence Griffiths/Getty Images, selezionata da SuperNews

Dopo la debacle sotto la guida di Gianpiero Ventura la Nazionale è ripartita da Roberto Mancini, quest’oggi il tecnico ex Inter è stato presentato come nuovo ct della Nazionale italiana. Un compito non semplice per Mancini, la nostra Nazionale ha bisogno di ripartire e per forza di cose dovranno essere inseriti diversi giovani in rosa, nuove leve su cui puntare nel prossimo futuro. I giovani interessanti nel nostro campionato non mancano, a partire dai due gioielli Barella e Caldara, il primo in estate vestirà la maglia della Juventus, mentre il secondo invece è ambito da diversi top club italiani. Caldara è un difensore centrale molto forte sotto tutti gli aspetti, anche se bisogna sottolineare come il suo punto di forza sia il gioco d’anticipo.

potrebbe interessarti ancheConvocati Italia, Mancini riparte da Balotelli: ritorno in azzurro anche per Marchisio e Criscito

Barella invece è un centrocampista tutto fare dotato di grande tecnica e scatto fulmineo nel breve, un calciatore che nella mediana azzurra farebbe più che comodo. Non solo Barella e Caldara tra i tanti giovani in rampa di lancio, ci sono anche i vari Chiesa, Cristante, Baselli e Politano, che scalpitano per dare un contributo importante al nuovo ciclo azzurro, targato Roberto Mancini. In difesa oltre a Caldara ci sono Rugani e Romagnoli che sono pronti a prendere le redini di Bonucci e Chiellini, quest’ultimi non sono più giovanissimi e non danno le garanzie necessarie per il futuro.

potrebbe interessarti ancheNazionale, ecco le prime convocazioni di Mancini: tanti i volti nuovi

Il nuovo corso è partito, per ora l’unica certezza è il rientro nei ranghi azzurri di Mario Balotelli, lo stesso ct è stato molto chiaro dichiarando apertamente che “Super Mario” farà parte del nuovo progetto. In avanti non mancano i calciatori su cui puntare, da Immobile a Bellotti, passando per Bernardeschi e Insigne, potenza e tecnica che potrebbero far rinascere una Nazionale che sta vivendo un momento molto buio. La mancata qualificazione ai Mondiali di Russia va dimenticata e in fretta, da questo momento la testa deve essere rivolta al futuro, con la speranza di riavere una Nazionale che torni ai livelli che merita, cioè in cima al mondo.

notizie sul temaNazionale, il neo Ct Mancini apre a Balotelli: “Lo richiamerò”. Intanto l’attaccante si “autoconvoca” sui socialRoberto Mancini nuovo c.t. della Nazionale. Lo Zenit lo libera e pensa a Sarri per sostituirloMancini-Abete, duo azzurro in cerca di rivincite: l’Italia si affida a loro per tornare grande
  •   
  •  
  •  
  •