Mercato Milan: dalla porta all’attacco, rossoneri pronti alla rivoluzione

Pubblicato il autore: Stefano Salamida Segui

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Mercato Milan – Quella dei rossoneri doveva essere la stagione del riscatto e invece è stata l’ennesima delusione per una squadra costruita per l’alta classifica. Sfumata la qualificazione alla prossima Champions League, il Milan di Gennaro Gattuso ripartirà per il secondo anno consecutivo dall’Europa League, una competizione meno ambiziosa rispetto alle vecchie abitudini dei rossoneri, ma che può rappresentare pur sempre un trampolino di lancio per il futuro. I tifosi rossoneri a questo punto si aspettano l’ennesima rivoluzione dal mercato, un cambiamento inevitabile che servirà a non perdere terreno nei confronti delle altre big di Serie A in continua crescita.

CAPITOLO PORTIERE – Il rinnovo milionario di Gigio Donnarumma non è mai andato giù ai tifosi milanisti, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata senza dubbio la prestazione del giovane portiere nella finale di Coppa Italia contro la Juventus. Gli errori che hanno influito pesantemente sul risultato, hanno creato una frattura insanabile con la tifoseria rossonera al punto che un suo addio nella prossima sessione di mercato è più di una ipotesi. Mirabelli e Fassone si sono cautelati ingaggiando a costo zero lo spagnolo Pepe Reina svincolatosi dal Napoli, un portiere di sicura affidabilità e doti indiscutibili, nonostante le sue 35 primavere. Sarà molto probabilmente lo spagnolo il numero uno della prossima stagione, in attesa che la dirigenza ingaggi un portiere più giovane. Una cosa appare certa, l’avventura di Donnarumma in rossonero sta per volgere al termine, con Psg, Real Madrid, Bayern Monaco e Manchester United pronte ad aggiudicarsi il giovane portiere.

potrebbe interessarti ancheMilan, non solo Ricketts. Tutti i nomi ma un futuro ancora tutto incerto

CAMBIO DI TERZINI – Con l’arrivo a costo zero del terzino sinistro Ivan Strinic dalla Sampdoria e il rientrante dall’infortunio Andrea Conti, il Milan potrebbe salutare sia Ignazio Abate che Luca Antonelli, entrambi in esubero, in quanto alle spalle di Calabria e Rodriguez. I centrali di difesa non dovrebbero cambiare, nonostante le sirene inglesi da Manchester per Leonardo Bonucci, approdato al Milan soltanto la scorsa estate dalla Juventus. Il difensore azzurro, corteggiato in passato da Pep Guardiola, è adesso nel mirino del tecnico dei Red Devils Josè Mourinho, ma difficilmente lascerà Milano e sarà ancora lui ad affiancare Alessio Romagnoli al centro della difesa con Musacchio e Zapata come riserve.

CENTROCAMPO DA RITOCCARE – Uno dei veterani che potrebbe lasciare il Milan è senza dubbio l’ex capitano Riccardo Montolivo che, nonostante abbia un contratto in scadenza nel 2019, potrebbe accordarsi con la società per una rescissione consensuale, complice lo scarso impiego del centrocampista da parte di Gattuso. Il Milan, con la partenza di Montolivo, si libererebbe di un ingaggio pesante e potrà affidare definitivamente il ruolo di vice Biglia al giovane Locatelli. Mirabelli cercherà di completare il centrocampo rossonero con un innesto di qualità oltre alle sicure conferme di Kessiè e Bonaventura.

potrebbe interessarti ancheMilan, futuro a stelle e strisce? Attesa per lunedì la sentenza UEFA

CERCASI PUNTA DISPERATAMENTE – L’attacco è senza dubbio il reparto che più necessita di un innesto di valore internazionale, una punta da 20 reti a stagione. Con i fallimenti totali di Andrè Silva e Nikola Kalinic, pagati la scorsa estate rispettivamente 40 e 25 milioni di euro, l’unica punta ad essere confermata è il giovane “fatto in casa” Patrick Cutrone; l’attaccante più prolifico della stagione con ben 16 reti messe a segno in 45 presenze tra campionato, Coppa Italia ed Europa League. Il sogno per l’attacco rimane sempre il “Gallo” Belotti, ma, secondo quanto riporta l’edizione odierna di Tuttosport, il Milan potrebbe intavolare una trattativa con il Psg per uno scambio che porterebbe il portiere Donnarumma in Francia e l’attaccante uruguaiano Edinson Cavani a Milano. L’unico ostacolo sarebbero i 10 milioni di ingaggio percepiti dall’ex Napoli e la non partecipazione del Milan alla prossima Champions League. Per quanto riguarda il valore di Cavani è senza dubbio indiscutibile in quanto porterebbe all’attacco rossonero qualità, esperienza e soprattutto gol, la cosa che più è mancata in questa stagione alla squadra di Gattuso.

notizie sul temaMilan, sarà Carolina Morace l’allenatore della squadra femminile: contratto fino al 2020MILAN, ITALY - NOVEMBER 23: AC Milan Sportif Director Massimo Mirabelli looks on before the UEFA Europa League group D match between AC Milan and Austria Wien at Stadio Giuseppe Meazza on November 23, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)Mercato Milan, Gattuso blinda Suso. Zaza-Wilshere è il piano B di Mirabelli?during the pre-season friendly match between SSC Napoli and OGC Nice at Stadio San Paolo on August 7, 2016 in Naples, Italy.Mercato Napoli: Areola per il dopo Reina, ma non solo
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: