Napoli, sostituire Sarri non sarà facile. Per Ancelotti un compito arduo

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
BILBAO, SPAIN - MARCH 07: Head coach Carlo Ancelotti of Real Madrid reacts during the La Liga match between Athletic Club Bilbao and Real Madrid CF at San Mames Stadium on March 7, 2015 in Bilbao, Spain. (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

A Napoli si respira grande entusiasmo in vista della presentazione di Carlo Ancelotti che avverrà il 9 luglio e che i tifosi partenopei attendono con grande fermento. Nelle ultime settimane a Napoli si parla solamente del nuovo tecnico. Dopo la stagione straordinaria con Sarri in panchina, qualcuno sembra aver dimenticato il grande lavoro del buon Maurizio. Un lavoro che ha portato un secondo posto con ben 91 punti in 38 gare, numeri eccezionali che purtroppo non sono serviti a festeggiare il tricolore al Napoli.

Poco importa se non è arrivato lo scudetto, i partenopei e l’ex mister napoletano non hanno nulla da rimproverarsi, bisogna sottolineare i meriti della Juventus ed esser fieri per aver tenuto testa ad una squadra così forte e blasonata. Con Sarri in panchina in 38 gare sono arrivate addirittura 28 vittorie, a fronte di sette pareggi e tre sconfitte. Numeri che la dicono tutta sul lavoro straordinario portato avanti dal tecnico napoletano, acclamato e sempre molto amato dai propri tifosi, anche se ultimamente qualcuno sembra aver messo nel dimenticatoio il capolavoro dell’ex tecnico.

potrebbe interessarti ancheNapoli, con Sarri al Chelsea si profila un mega scambio con i Blues

L’arrivo di Carlo Ancelotti è percepito in città come sintomo di vittoria garantita, attenzione alle facili illusioni, il Napoli era stato costruito su misura da Sarri con un 4-3-3 molto offensivo, con il nuovo tecnico bisognerà vedere se la squadra reagirà ai nuovi stimoli e al nuovo modulo di gioco. Una situazione non semplice quella a cui dovrà far fronte l’ex tecnico del Bayern Monaco, la squadra campana aveva trovato la quadratura giusta negli ultimi due anni, non è un caso che alcuni calciatori partenopei dopo la partenza di Sarri potrebbero chiedere di essere ceduti.

Con Hamsik che sembra molto vicino all’approdo in Cina, c’è in sottofondo anche la possibile cessione di Koulibaly al Chelsea, dipenderà tutto dall’approdo di Maurizio Sarri sulla panchina dei blues. In dubbio anche la permanenza di Mertens e Callejon, l’arrivo di Verdi dal Bologna è un chiaro segnale che qualcuno in avanti verrà ceduto, probabilmente ad un club estero. A proposito di Chelsea, da Londra potrebbe sbarcare in Campania un pupillo del buon Carlo, stiamo parlando di David Luiz, il difensore dopo una stagione sottotono è alla ricerca di una nuove sfide.

potrebbe interessarti ancheMercato allenatori: Sarri e Conte rischiano di rimanere senza squadra

La buona notizia per il nuovo mister è il rientro a pieno ritmo di Ghoulam per il ritiro estivo, dopo un lungo infortunio con ricaduta successiva, il terzino sinistro è pronto a ripartire e si candida ad essere uno dei punti di forza del nuovo Napoli. Tornando alle cessioni, a breve lascerà la Campania Jorginho, il centrocampista della nazionale italiana è ormai vicinissimo all’approdo in Premier League, il Manchester City di Pep Guardiola lo attende a braccia aperte. Sarà difficile vedere il Napoli giocare in modo fluido e spettacolare come nella gestione Sarri, magari con Ancelotti in panchina ci sarà meno spettacolo e più concretezza, quella concretezza che servirà per conquistare finalmente un trofeo importante.

Spodestare la Juventus dal trono che occupa da 7 stagioni sarà un’impresa titanica, i bianconeri hanno già rinforzato la rosa con l’arrivo di Caldara e Perin, in più sono molto vicini all’ingaggio di un top player come Emre Can. Oltre ai bianconeri bisognerà tenere d’occhio la Roma di Eusebio Di Francesco, la squadra capitolina sta operando benissimo sul mercato e potrebbe essere un’insidia in più per il nuovo Napoli. Un occhio di riguardo lo merita anche l’Inter di Luciano Spalletti, con il possibile arrivo di Nainggolan i nerazzurri potrebbero fare il “cosiddetto” salto di qualità, quel salto che permettere ai milanesi di colmare il gap con gli odiati rivali della Juventus.

notizie sul temaduring the TIM Cup match between SSC Napoli and Udinese Calcio at Stadio San Paolo on December 19, 2017 in Naples, Italy.L’omofobia allontana Sarri dal Chelsea: Blanc prossimo a sedere sulla panchina bluesTURIN, ITALY - SEPTEMBER 09: Gonzalo Higuain of Juventus FC celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Juventus and AC Chievo Verona on September 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)Calciomercato Juventus, Higuaín potrebbe ritrovare SarriMaurizio Sarri, futuro incerto. Il Chelsea tentenna, la clausola frena i Blues
  •   
  •  
  •  
  •