Criscitiello: “Basta populismo su Cristiano Ronaldo”. Un telespettatore lo attacca: “Sei come Salvini”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui
Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews


Criscitiello, lite in diretta con un telespettatore. 
È ormai ufficiale l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, il colpo del secolo per il calcio italiano. Sui media e sui social non si parla d’altro. I tifosi bianconeri sono letteralmente in delirio, mentre quelli delle altre squadre sono rimasti sorpresi dalle cifre dell’operazione di mercato. Proprio uno di loro, Giacinto di Molfetta, ha avuto un’accesa discussione con il giornalista Michele Criscitiello.
Nel corso della trasmissione Lo sai che? in onda su Sportitalia, il telespettatore è intervenuto in diretta: “Sono mortificato, allibito nel sentire quelle cifre.Veramente, è vergognoso. Quelli della Fiat licenziano gli operai”.

potrebbe interessarti ancheSqualifica Ronaldo, indiscrezione Tuttosport: un turno di stop. La Juve non farebbe ricorso

Arriva subito la replica di Criscitiello: “Ma basta con questo populismo. Giacinto vediamo se 20 milioni di persone comprano la tua maglietta e poi ne riparliamo. Se Ronaldo è un’azienda che fa funzionare altre aziende, saranno problemi della Juventus che spende questi soldi. Ma che è questa roba degli operai? Capiamo gli operai, ma quelli sono altri problemi“.

potrebbe interessarti ancheCR7 – Messi, le parole di Boateng: “Cristiano migliore del mondo, ma Messi è un alieno”

Criscitiello, botta e risposta finale con il telespettatore. Il dibattito è reso ancora di più vivace dalla frase di Giacinto: “Sei diventato un nordista, Criscitiello. Mi sembri un Salvini. Non parli mai del Napoli, non parli mai dell’Avellino”. Il giornalista non ci sta e decide di chiudere la telefonata controbattendo: “Io sono di Avellino, non di Napoli. Mi devi spiegare, meridionale o settentrionale che sia, cosa c’entra con Ronaldo? Mi dici ‘sei un Salvini, come se fosse un’offesa, Per me non è un’offesa, non voglio affrontare discorsi politici. Quando tu venderai 20 milioni di magliette potrai prendere quello che prende Cristiano Ronaldo. Questo non significa che l’operaio debba vivere in condizioni precarie”.

notizie sul temaChampions League, Lippi sull’espulsione di Cristiano Ronaldo: “È vittima di un’allucinazione”Valencia-Juventus, l’espulsione di Cristiano Ronaldo fa discutere: i precedenti horror dell’arbitro BrychEspulsione Ronaldo, la ricostruzione della vicenda: la presunta versione fornita dagli arbitri
  •   
  •  
  •  
  •