Incontro tra Mendes e Perez per il destino di Ronaldo: addio vicino

Pubblicato il autore: Simone Nasso Segui

(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images selezionata da SuperNews)

La giornata di domani potrebbe essere decisiva per il destino di Cristiano Ronaldo al Real Madrid. In serata, infatti, secondo alcune voci filtrate dalla capitale spagnola, il presidente dei Blancos Florentino Perez avrebbe convocato con massima urgenza Mendes, procuratore del calciatore portoghese, con l’obiettivo di risolvere definitivamente la questione CR7. La Juventus, intanto, attende fiduciosa, senza sbilanciarsi troppo sulla vicenda. Nel pomeriggio, infatti, Beppe Marotta ha dribblato le domande dei giornalisti con un sibillino “non parlo”, senza confermare né smentire quella che, a detta di tutti, potrebbe rappresentare la trattativa di mercato del secolo.

Prima ipotesi: il rinnovo
Il timore principale dei tifosi bianconeri è quello che, nella mattinata di domani, Florentino Perez possa offrire a Cristiano Ronaldo un rinnovo faraonico, impossibile da pareggiare per la Vecchia Signora. Nonostante questa ipotesi non si possa escludere a prescindere, però, gli indizi portano verso tutt’altra strada. Infatti, secondo quanto riportato da molti giornali spagnoli, tra cui l’autorevolissimo Marca, il fenomeno portoghese avrebbe chiesto la cessione al club già al termine della passata stagione e, proprio per questo motivo, si sarebbe lasciato andare a quella clamorose dichiarazioni post finale di Champions League, nelle quali sembrava annunciare un addio pressoché imminente. Insomma, nonostante il detto reciti chiaramente che “i soldi fanno tornare la vista ai ciechi”, quello di CR7 non appare come un problema di tipo economico. L’attaccante, infatti, sarebbe alla ricerca di nuovi stimoli e, sotto questo punto di vista, la voglia spasmodica dei bianconeri di riportare a Torino la “coppa dalle grandi orecchie”, rappresenterebbe per Ronaldo una sfida da cogliere al volo. Inoltre, dopo gli applausi ricevuti all’Allianz Stadium, CR7 dichiarò di apprezzare moltissimo la Juventus e i suoi tifosi, lasciando una porta aperta a ciò che ora sembra essere un’ipotesi sempre più…real.

potrebbe interessarti ancheJuventus, Ziliani attacca Dybala:”Somiglia a CR7 solo per la perdita del padre”

Seconda ipotesi: la rottura
L’ipotesi auspicata dai tifosi bianconeri, oltre che la più probabile, è che l’incontro di domani tra Perez e Mendes porti a una rottura insanabile tra i due, che indirizzerebbe Cristiano Ronaldo sulla strada che conduce al capoluogo piemontese. Secondo alcune indiscrezioni, il presidente del Real Madrid avrebbe imposto a CR7 una clamorosa condizione nel caso in cui decidesse di lasciare il club. Lui stesso, infatti, dovrà prendersi tutte le responsabilità dell’addio, dichiarando apertamente ai tifosi che la separazione non è stata consensuale. Se tutto dovesse “filare liscio”, il portoghese sarebbe atteso nel fine settimana a Torino per la presentazione davanti ai suoi nuovi tifosi. Il calciatore dovrebbe percepire 30 milioni netti all’anno e la Juventus verserebbe nelle casse del Real Madrid  una cifra intorno ai 100 milioni di euro.

Intanto Moggi lancia la bomba: “Ronaldo ha già firmato”
A confermare la seconda ipotesi ci ha pensato l’ex direttore sportivo della Juventus Luciano Moggi che, tramite il proprio profilo Twitter, ha scatenato il popolo bianconero. Senza mezzi termini, infatti, ha dichiarato che, secondo il suo personale parere, Cristiano Ronaldo avrebbe già firmato un contratto con la Juventus e che, nella giornata di oggi, avrebbe addirittura svolto le visite mediche a Monaco di Baviera.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Juventus, il Manchester City in pressing su Pjanic: pronti 100 milioni

 

notizie sul temabeppe-marotta-juventus-calciomercatoMercato Juventus, Marotta punta un ex viola per la difesa. Higuain tra Chelsea e MilanMercato Inter, il Real Madrid piomba su Icardi: offerti 110 milioniJuventus, Pogba e il possibile ritorno in bianconero. Pjanic il sacrificato?
  •   
  •  
  •  
  •