La Croazia formato Serie A all’appuntamento con la storia

Pubblicato il autore: Marco Perrone Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La storia della nazionale croata è stata già riscritta con la prima storia finale in un Mondiale, un risultato incredibile fino a 9 mesi fa quando la selezione balcanica guidata da Dalic era con un piede e mezzo fuori dalla qualificazione a quella Coppa del Mondo che li avrebbe visti protagonisti. Una nazionale ricca di talento ma che non rendeva al massimo e che ha conquistato il pass per i playoff qualificazione solo nell’ultima giornata della fase a gruppi andando a imporsi in casa dell’Ucraina con una doppietta di Kramaric che ammutolì nel secondo tempo i 60mila spettatori dello stadio Olimpico di Kiev. Da quel momento qualcosa scattò nella testa di Modric e compagni consapevoli di non essere solo la classica bella incompiuta ma anche di comportarsi come squadra. La prima a farne le spese fu la Grecia, demolita per 4-1 nel playoff di andata di novembre con i gol sempre del solito Kramaric, del capitano Modric e degli “italiani” Perisic e Kalinic. La gara di ritorno fu una formalità per assegnare ai croati il pass.

La Croazia ai Mondiali in Russia trascinata anche dagli “italiani”

La selezione portata da Dalic a Russia 2018 è un concentrato di talento e fosforo con Luka Modric a dirigere un gruppo che diverte ed esprime allo stesso tempo un calcio assolutamente pragmatico. Lo dimostrano i 12 gol realizzati nelle 6 partite del mondiale, una media di 2 reti a partita e ben 5 di queste reti sono state realizzate da calciatori che militano nel nostro campionato. Per Mandzukic e Perisic 2 reti a testa mentre per Badelj c’è il gol realizzato nella vittoria contro l’Islanda. E, a parte Modric e il portiere Subasic, nella parte alta della classifica dei calciatori della Croazia più impiegati da Dalic in questo Mondiale ci sono soprattutto calciatori che militano in squadre del nostro campionato a testimonianza di come i croati della Serie A siano punti fermi dello credo tattico del ct Dalic. A capitanare l’elenco degli “italiani di Croazia” ecco Ivan Perisic con ben 542 minuti giocati in sei partite, poi è il turno di Mario Mandzukic con 518 minuti, sempre in 6 match. Il nuovo terzino del Milan Ivan Strinic ha disputato 5 partite per un totale di 430 minuti precedendo in questa particolare classifica il centrocampista dell’Inter Marcelo Brozovic, bravissimo a conquistare la fiducia del suo ct nel corso della rassegna in Russia.

potrebbe interessarti anchePallanuoto Mondiali, classifica finale della manifestazione: l’Italia campione del Mondo, argento alla Spagna e bronzo alla Croazia

E i quattro calciatori della Serie A appena citati saranno sicuramente in campo dal primo minuto in occasione della finalissima di oggi contro la Francia, tutti ad ascoltare le indicazioni della vera stella di questa squadra, quel Luka Modric che da leader silenzioso in mezzo al campo ha saputo trascinare i suoi fino a questo appuntamento nonostante qualche passaggio a vuoto come nel caso del rigore sbagliato contro la Danimarca nei supplementari degli ottavi di finale. Il madrileno è leader anche della pattuglia degli “spagnoli” composta anche dall’ex Sassuolo Vrsaljko e da Rakitic (tutti titolarissimi nella Croazia di Dalic). Gli altri 4 calciatori che dovrebbero scendere in campo dal primo minuto nella finale contro la Francia sono il portiere “pararigori” Subasic (Monaco), i centrali Lovren (Liverpool) e Vida (Besiktas) e l’esterno ex Fiorentina Rebic (Eintracht).

potrebbe interessarti ancheCroazia-Inghilterra Under 21 3-3 (Video Gol Highlights): fuochi d’artificio a Serravalle, termina con un pareggio tra croati ed inglesi

Ecco, dunque, in sintesi quella che dovrebbe essere la probabile formazione della Croazia che scenderà in campo dal primo minuto nella finale del Luznhiki di Mosca contro i transalpini.
(4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Rakitic, Brozovic; Modric, Rebic, Perisic; Mandzukic.

notizie sul temaFrancia-Croazia 1-0 (Video Gol Highlights): a Serravalle decide la rete di Dembelè. Transalpini vicini alle semifinaliCroazia-Galles 2-1 (Video Gol Highlights): un’autorete di Lawrence e un gol di Perisic portano 3 punti alla nazionale di DalicUngheria-Croazia 2-1 (Video European Qualifiers): Szalai e Patkai affondano Perisic-Brozovic. Primo successo per il c.t. Rossi
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: