Calcio, l’inopportuno tatuaggio di Digne fa infuriare i suoi nuovi tifosi

Pubblicato il autore: LucMatt Segui

Il terzino francese ex Roma Lucas Digne, passato dal Barcellona all’Everton in questa sessione di mercato, fa storcere il naso ai suoi nuovi tifosi a causa del tatuaggio che troneggia al centro del suo petto.

potrebbe interessarti ancheAthletic Bilbao-Barcellona 1-0 (Video Gol Dazn): Aduriz rovina la prima di Valverde in Liga

È risaputo che quella di Liverpool, fra i Reds e i Toffes, sia una delle più accese rivalità calcistiche stracittadine britanniche e probabilmente anche dell’intero continente. Questa volta, a riaccendere il focolaio, è stato l’acquisto del terzino ex Roma Lucas Digne, neo giocatore dei Toffes. O, meglio, il suo tatuaggio. Il francese, che non ha preso parte alla rassegna iridata di Russia 2018 con la sua Francia poi laureatasi campione del mondo, ha deciso di trasferirsi dal Barcellona a causa del suo poco impiego, alla ricerca di maggiore continuità. Ed ha deciso di accasarsi nella città di Liverpool sponda Everton, per i prossimi cinque anni. Ma i suoi nuovi tifosi non hanno preso bene il suo tatuaggio grande quanto tutto il petto del giocatore: “You’ll never walk alone”. You’ll never walk alone è infatti la canzone simbolo e l’inno degli eterni rivali, il Liverpool. Infatti all’inizio di ogni partita la Kop dei Reds intonano tale canzone per incitare la propria squadra.

potrebbe interessarti ancheSouthampton-Liverpool: diretta tv e streaming, dove vedere match Premier sabato 17 agosto

Ciò, insieme alla probabile coincidenza delle scarpe rosse con le quali si è presentato il giocatore francese per firmare il suo nuovo contratto con l’Everton, ha fatto arrabbiare i suoi nuovi tifosi, che hanno storto il naso. Adesso toccherà a lui dimostrare sul campo di non essere legato sentimentalmente al Liverpool.

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

notizie sul temaKean ceduto per via di Cristiano Ronaldo: “Insegui i tuoi sogni”Supercoppa Europea: vittoria Liverpool ma insulti razzisti al “blues” AbrahamCalciatore dell’anno UEFA: c’è Virgil Van Dijk del Liverpool
  •   
  •  
  •  
  •