Lazio, vicino il rinnovo di Milinkovic-Savic: pronti 3 milioni a stagione

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui

Milinkovic Savic – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Milinkovic-Savic pronto a rinnovare la sua promessa di matrimonio con la Lazio. Il giocatore serbo, esploso definitivamente nella passata stagione sotto la guida di Simone Inzaghi, è pronto a rinnovare il suo contratto con la società biancoceleste.

Milinkovic-Savic, aria di rinnovo

La Lazio pronta a blindare il centrocampista serbo fino al 2023. Milinkovic-Savic nello scorso calciomercato è stato cercato da diverse squadre, in primis la Juventus che poi ha abbandonato questa pista assicurandosi Cristiano Ronaldo; tra le squadre che sono state accostate in estate al serbo troviamo senza dubbio il Real Madrid che era disposto a sborsare ben 100 milioni, cifra che avrebbe allettato Claudio Lotito, per sopperire alla partenza di Cristiano Ronaldo.
Milinkovic-Savic dovrebbe rinnovare con la società capitolina fino al 2023. La Lazio è pronta a rinnovare il contratto del serbo entro fine mese dopo aver rifiutato diverse offerte da molti top club europei. Milinkovic-Savic passerà dall’attuale contratto, che prevede 1,8 milioni netti a stagione a 3 milioni netti a stagione più bonus, in caso di traguardi importanti raggiunti dal serbo.

potrebbe interessarti ancheLazio, Luis Alberto si allena a Siviglia: grande ritorno o semplice passaggio?

Milinkovic-Savic giunto alla Lazio nell’estate del 2015, esattamente il 6 agosto  viene ufficializzato dal club di Claudio Lotito, che ha sborsato per il centrocampista serbo una cifra vicina ai 10 milioni di euro  dopo un’estate movimentata; infatti il centrocampista serbo doveva passare nelle fila della Fiorentina, ma dopo una serie di tentennamenti Milinkovic-Savic ha preferito trasferirsi nella capitale anzichè giocare nella società viola. Nella prima stagione in biancoceleste Milinkovic-Savic ha collezionato 35 presenze, realizzando il misero bottino di sole 3 reti. Nella stagione successiva il giocatore serbo raccimola  ben 39 presenze, realizzando 7 reti.
Infine nella passata stagione Milinkovic-Savic esplode definitivamente, vincendo il suo primo trofeo il 13 agosto 2017 nella finale di Supercoppa Italiana contro la Juventus; durante la passata stagione il serbo colleziona 48 presenze e segna 14 reti, a fine stagione Milinkovic-Savic viene convocato dalla nazionale serba per i Mondiali, che hanno visto la Serbia uscire dopo sole 3 partite.

potrebbe interessarti ancheLazio-Parma (Video Gol), vittoria larga della Lazio per 4-1. Apre Marusic, doppietta di L. Alberto e Lulic. Chiude Sprocati per il Parma

Lazio pronta a blindare anche Immobile

La Lazio è determinata a trattenere i suoi gioielli, se vuole dar credito ad un progetto a medio-lungo termine. Infatti oltre a Milinkovic-Savic il direttore sportivo della Lazio Igli Tare è pronto a rinnovare anche il contratto del capocannoniere della passata stagione in serie A, Ciro Immobile.
L’ attaccante di Torre Annunziata è pronto a firmare il prolungamente del contratto sino a giugnno del 2023, con relativo ritocco dell’attuale ingaggio di 2,4 milioni netti a stagione.
Immobile giunge a Roma, sponda Lazio, esattamente il 27 luglio del 2016 proviente dal Siviglia, dopo una stagione deludente complice il non facile adattamento in Andalusia. L’attaccante della Lazio finora ha collezionato 72 presenze realizzando 53 reti, l’ultima delle quali messa a segno contro il Napoli nella prima giornta dell’attuale campionato di Serie A. A livello di palmares, Immobile ha vinto la Supercoppa Italiana contro la Juventus, tra l’altro sua ex squadra; mentre a livello individuale può vantare il titolo di capocannoniere della passata stagione avendo siglato ben 29 reti, in coabitazione con il capitano dell’ Inter, Mauro Icardi; senza contare i centri in Europa League e Coppa Italia.

notizie sul temaLazio-Parma streaming e diretta tv Serie A, oggi 17 marzo dalle 15Lotito, stadio: “Figli di un Dio minore”. Raggi: “Aspetto trepidante la proposta”Squalificati Serie A 28°turno: Lazio e Roma senza Immobile e Florenzi
  •   
  •  
  •  
  •