Lecce ha il suo bomber: Palombi è capocannoniere della Serie B

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Due gare giocate, quattro gol segnati e sei punti in classifica: è questa la ricetta vincente di Simone Palombi, attaccante classe ’96 del Lecce, per entrare nel cuore dei tifosi giallorossi e per balzare in testa alla classifica marcatori della Serie B. Si conferma così azzeccata la scelta di Fabio Liverani di schierare titolare in attacco il ragazzo di proprietà della Lazio, che già due anni prima lo aveva impressionato alla Ternana. Sacrificio, tecnica, velocità e grande senso del gol fanno di Simone un attaccante completo e moderno, al quale il tecnico dei salentini non può affatto rinunciare.

potrebbe interessarti ancheRizzoli, perché ammettere gli errori dopo quasi un mese?

La sua avventura in giallorosso era iniziata nel migliore dei modi con il gol-qualificazione nel primo turno di Coppa Italia segnato alla Feralpi Salò nei tempi supplementari, poi l’infortunio durante il riscaldamento della partita contro il Genoa ha costretto il ragazzo di Tivoli a saltare le prime uscite in campionato. Una volta superati i guai fisici Liverani lo ha lanciato dal primo minuto nel match contro il Venezia di sabato scorso, finito 2-1 per il Lecce proprio grazie alla doppietta di Palombi. E nel turno infrasettimanale altri due gol nella ripresa(dopo il vantaggio iniziale siglato da La Mantia) hanno steso il Livorno di Lucarelli, regalando ai giallorossi il secondo successo consecutivo in quattro giorni. L’attaccante raggiunge così quota 70 gol da quando gioca con la primavera biancoceleste, realizzando la quattordicesima doppietta della sua carriera.

potrebbe interessarti ancheChi é stato la svolta al fantacalcio

notizie sul temaLazio – Lecce 4-2: poker bianco-celeste, Inzaghi aggancia il Cagliari al 3 postoLazio-Lecce streaming e diretta tv, dove vedere Serie A 10 novembre ore 15Lecce-Sassuolo 2-2 (Video Gol Serie A): Berardi salva la panchina di De Zerbi, delusione per i pugliesi
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: