Alberto Malesani si sfoga: “Il calcio mi manca. Si sono dimenticati di me, i social mi hanno rovinato”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Duro sfogo, comparso quest’oggi, sulle colonne del “Corriere dello Sport“. Alberto Malesani, ex allenatore, tra le altre, di Parma, Chievo e Panathinaikos, si trova a vivere un periodo, decisamente lungo, alquanto complicato, ai margini dell’attività calcistica. Il tecnico natio di Verona non guida una compagine di serie A dal 2014, ossia dalla fugace esperienza, durata giusto il tempo di cinque partite, al timone del Sassuolo. Da lì in avanti un silenzio assordante. Malesani, molto spesso, viene ricordato sui social per il suo clamoroso impeto di rabbia durante una conferenza stampa quando allenava la squadra ellenica del Panathinaikos.

I social, ossia uno dei quei lidi da ultima generazione che hanno influito pesantemente sulla vita e soprattutto sulla carriera di questo allenatore che in passato scrisse pagine memorabili alla guida del Parma con la conquista di una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana e soprattutto di una Coppa Uefa. Era il 1999 e la squadra ducale detiene ancora oggi lo scettro di ultima compagine italiana ad aver trionfato in quella competizione, successivamente denominata Europa League. In questa intervista fiume, Malesani ha parlato di sè, del malessere che prova nel vivere lontano dai riflettori, lontano dal campo di gioco, attribuendo tale situazione ad alcune scelte personali errate e all’influenza negativa che hanno avuto i social-network sull’opinione pubblica.

potrebbe interessarti ancheClasse-Modena 1-2 (Video Gol Highlights): rimonta canarina nel segno di Ferrario e Loviso

Questi alcuni dei passaggi cruciali espressi dall’allenatore veneto:” Il calcio mi manca, è stata la mia vita e dentro ora ho un vuoto, ma a quanto sembra io al calcio manco poco. E’ caduta la stima nei miei confronti, qualcuno mi ritiene a fine corsa, e ha voluto che la mia carriera finisse, ma la colpe principali sono le mie. E poi aggiungo che i social mi hanno rovinato. Dall’analisi che mi sono fatto credo di aver sempre lavorato bene, con spunti avveniristici ed idee innovative e non quelle trite e ritrite delle quali sento sempre parlare. Il calcio è una ricerca quotidiana e magari non avendolo saputo spiegare sono finito per diventare famoso per quelle cazzate sui social“.

I social, per l’appunto, uno dei luoghi cardine in cui Malesani è stato vittima di scherni e sbeffeggi. Questo il suo pensiero su quel mondo ad elevato impatto mediatico:”Sono stato giudicato per le immagini e non per il lavoro che ho fatto sul campo come avrebbe dovuto essere, le mie esternazioni, le mie espressioni, il modo di essere persona e di evidenziare la passione per il calcio sono stati ripresi dai social e di conseguenza sono stato deriso e sbeffeggiato“.

potrebbe interessarti ancheCastrovillari-Bari 1-1 (Video Gol Highlights), Gallon su rigore risponde a Neglia. Terzo pareggio per i pugliesi

Infine un’amara considerazione sulla possibilità di rivestire il ruolo di opinionista in televisione:” Mi hanno chiamato in tanti a fare l’opinionista, ma dopo tre volte che ci sono andato ho detto basta, perchè non ce la faccio a criticare gli allenatori, magari non sapendo come lavorano e in quali realtà lavorano. Per come intendo io il calcio la figura dell’opinionista è una contraddizione“.

Malesani è deluso a causa di tutto ciò, ascoltare dalla sua bocca, dire che “il calcio si è dimenticato di lui“, è una ferita al cuore nei confronti di questo allenatore bizzarro, spesso sopra le righe, ma che merita di essere giudicato per le sue qualità tecniche e per le sue abilità professionali e non ghettizzato, in maniera piuttosto semplicistica, a fenomeno di colore, utile solo per strappare qualche like o qualche ghigno dettato da alcuni sfoghi estemporanei che non rendono giustizia alla sua carriera di allenatore esperto ed affermato.

notizie sul temaCoppa Olanda, ragazza senza vestiti invade il campo (VIDEO)Aprilia-Avellino 2-1 (Video Gol Serie D): ancora una trasferta amara per i lupiCastrovillari-Bari streaming Dazn e diretta TV, Serie D oggi 14 novembre dalle 14.30
  •   
  •  
  •  
  •