Cassano ricomincia dall’Entella ed esalta Higuain: “Centravanti più forte del mondo”

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Gonzalo Higuain – Foto Getty Images© per SuperNews

Antonio Cassano è tornato. Dopo due anni di inattività il Pibe di Bari Vecchia si sta allenando con la Virtus Entella del presidente Gozzi e si attende solamente la firma sul contratto per sancire il ritorno effettivo di Cassano al calcio giocato. In casa Entella si attende anche la sentenza del Tar del Lazio che deciderà finalmente se l’Entella potrà ritrovare la Serie B o dovrà rimanere in C. Nel frattempo, Cassano ha già effettuato il primo giorno di allenamento con la squadra di Chiavari e non vede l’ora di tornare a calcare il campo da gioco. Agli ordini del tecnico dei liguri, Roberto Boscaglia, il 36enne calciatore barese ha cominciato con una preparazione personalizzata, affinché riacquisisca i ritmi di un vero giocatore professionista. Le ultime esperienze di Cassano sono state alla Sampdoria, quando ha rescisso consensualmente il contratto con i blucerchiati il 25 gennaio 2017 durante la sessione invernale di calciomercato, e poi al Verona, mai iniziata a causa dei tentennamenti del barese.

In un’intervista rilasciata a Sky Sport l’ex di Parma e Sampdoria ha parlato del suo probabile rientro e della stima che nutre verso il presidente della Virtus, Antonio Gozzi: “Oggi è stata una giornata stupenda, ho riassaporato l’erba di un campo e sono felice. Era fondamentale tornare a sentirmi un calciatore. Ringrazio il presidente Gozzi, che si è dimostrato una persona di cuore. Gli ho chiesto la possibilità di potermi allenare, e me l’ha concessa. Spero che domani i giudici valutino il tutto con estrema serietà: incrocio le dita affinché tutto possa andare bene e che possano tornare in Serie B”.

potrebbe interessarti anchePescara-Virtus Entella streaming gratis Dazn e diretta tv Serie B, 21 settembre dalle 15

Cassano si è anche concesso una disamina sull’attuale Serie A e sul suo bomber preferito, Gonzalo Higuain: “Con chi giocherei ora? Con Higuain, senza dubbio. Penso che con Suarez sia il più forte al mondo: sa fare l’uno-due, dà la palla bene. È al top a livello Mondiale“. Inoltre, Fantantonio si è espresso sul momento che sta attraversando la Nazionale italiana, con cui ha collezionato 39 presenze e 10 reti, nella conferenza stampa subito dopo il primo allenamento: “Mancini non può fare miracoli, mancano quei calciatori che c’erano 15 anni fa. Quando giocavo io i cinque attaccanti erano Totti, Cassano, Del Piero, Vieri e Inzaghi. E non chiamavano gente come Chiesa, Miccoli, Toni, oppure Gilardino. […] Invece oggi fai due presenze e un gol e subito parlano di una convocazione“.

potrebbe interessarti ancheEntella-Frosinone streaming gratis Dazn e diretta tv Serie B, oggi 14 settembre dalle 15

Infine, Cassano si è lasciato andare a una riflessione riguardo il suo ruolo genitoriale: “E’ un momento in cui io devo dar conto ai miei figli, far capire loro, dal momento che sono più grandi, che le ‘Cassanate’ si pagano. […] Fossi diventato padre prima avrei vinto di più“. Vedremo se tutto ciò rappresenterà un nuovo inizio per Antonio Cassano, magari privo di quei “colpi di testa” che, insieme alle sue giocate, lo hanno reso celebre.

notizie sul temaNapoli tra sfortuna, rimonte e difesa da sistemareIcardi, datti una mossa, o resti fermo!Virtus Entella-Livorno 1-0 (Video gol highlights Serie B): Mancosu decide il match
  •   
  •  
  •  
  •