Il Real Madrid non segna più. Cristiano Ronaldo si è portato via i gol

Pubblicato il autore: Jacopo Chiodo Segui

(Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images selezionata da SuperNews)

Siviglia, il derby con l’Atletico Madrid e la brutta sconfitta a Mosca, in Champions League.

270 minuti senza goal, oltre 300 se aggiungiamo anche la gara, comunque vinta 1-0, contro l’Espanyol.
Numeri incredibili, surreali se parliamo del Real Madrid, tre volte campione d’Europa nelle ultime tre stagioni, una macchina perfetta, mai rivoluzionata, tant’è che nelle tre finali che hanno visto trionfare i Blancos, il Real Madrid è sceso in campo con la stessa formazione per 9/11.

potrebbe interessarti ancheSconcerti: “Cristiano Ronaldo è un danno per la Juventus. Stasera l’Inter non si qualifica”

Quest’anno, qualcosa è cambiato, via Zidane e, soprattutto, un carico di cinquanta, grosso modo, goal a stagione, in una parola: Ronaldo.
Il grande inizio di stagione di Benzema e di Bale sembrava potesse essere un canale d’ingresso alternativo, rispetto al passato, di un numero di goal equivalente a quello che garantiva il Portoghese, sorprendentemente non sostituito a dovere all’interno della rosa dei Blancos.

Oggi, i numeri, sono tutt’altro che beneauguranti a maggior ragione se, guardando a Torino, Cristiano Ronaldo sta crescendo, partita dopo partita, reduce dalla sua migliore prestazione da quando è approdato in Italia, decidendo, da solo, il big match con il Napoli.

potrebbe interessarti ancheChiellini lancia frecciate: “Nel 2018 il Real fece vincere Modric”

Solo 12, le reti realizzate dal Real Madrid nelle prime sette giornate di Liga, il minimo storico da dieci anni a questa parte, era dalla stagione 2006/2007 che il Real Madrid non andava in goal per tre partite consecutive (demolito al Bernabeu per 0-3 dal Recreativo Huelva, poi, nella giornata seguente sconfitto per 2-0 dal Deportivo la Coruña prima di impattare, sullo 0-0, in Copa del Rey contro il Real Betis).

E’ un momento, passerà, il Real Madrid tornerà a segnare e a vincere, come ha sempre fatto, probabilmente già dalla prossima gara (Alves-Real Madrid, Liga) ma, i dati, al momento condannano la scelta di Florentino Perez, non ha voluto rompere certi equilibri, non ha voluto rimpiazzare il miglior giocatore del mondo, probabilmente ha dato per scontato il suo apporto, eppure, oggi, il Real Madrid non riesce più a trovare i goal, quelli che hanno determinato il glorioso e vincente percorso di questi ultimi anni, quelli che riusciva a garantire, sempre e in ogni circostanza, Cristiano Ronaldo, che si è portato via tutto, anche le reti.

notizie sul temaPallone d’oro a Messi, Cr7 non si presenterà a ParigiPallone d’oro 2019, misteriosa classifica finale appare sui social. Il podio sarebbe clamorosoChampions League, Real Madrid-PSG: Mbappe sfida il suo futuro, ma occhio a Rodrygo
  •   
  •  
  •  
  •