Europa League, le pagelle della Lazio: Basta e Wallace disastrosi, Inzaghi in confusione totale

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Simone Inzaghi – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Per la Lazio la trasferta di Francoforte è stata molto amara, infatti l’Eintracht ha vinto per 4-1 una partita che ha visto i biancocelesti eclissarsi piano piano rimanendo in 10 uomini all’ultimo minuto del primo tempo per il doppio cartellino giallo al disastroso Dusan Basta e al 59′ per il rosso diretto (parso eccessivo) a Correa per un’entrata da dietro. Non basta questo a giustificare una serata disastrosa dove dopo appena due minuti i tedeschi erano passati in vantaggio per una dormita della difesa da calcio d’angolo, poi trovato il pareggio con Parolo con una bella azione di rimessa, dopo appena sei minuti altro errore difensivo e nuovo vantaggio dei padroni di casa che nella ripresa hanno blindato il match con il terzo gol realizzato dopo solo cinque minuti, mentre la quarta segnatura è arrivata a trenta secondi dalla fine quando la squadra di Inzaghi era già con la testa sotto la doccia.

Di seguito le pagelle dei biancocelesti:

Proto 6– Incolpevole sui quattro gol, dove non può fare niente, per tutto l’incontro vede gli avversari affacciarsi da tutte le parti.

Luiz Felipe 5– Brutta partita per il brasiliano che alla fine è comunque il meno peggio del terzetto difensivo, a sinistra non riesce ad arginare le folate avversarie.

Acerbi 4,5– Il miglior difensore della rosa di Inzaghi è irriconoscibile con troppo errori, sopratutto sul terzo gol (quello decisivo) quando va a cercare un anticipo a 70 metri dalla porta concedendo tutto il campo ai tedeschi.

Wallace 4– Un gol e mezzo ce l’ha sul groppone lui, ma oltre a questo, lento, fuori posizione e senza nerbo, ha la fortuna che Gavrinovic dalla sua parte spinge meno. Inspiegabile la sua titolarità continua.

potrebbe interessarti ancheSerie A: Lazio squadra più sfortunata del campionato, ecco perchè

Basta 3– Fuori partita dall’inizio, tanti palloni persi e sempre saltato dai suoi avversari, completa la frittata facendosi cacciare a trenta secondi dalla fine del primo tempo, rovinando la ripresa, lasciando i suoi compagni in dieci.

Parolo 6– Come sempre partita di cuore del centrocampista di Gallarate, segna il gol del provvisorio pareggio e cerca di contenere per limitare i danni. Il meno peggio in assoluto.

Lucas Leiva 5– Il brasiliano sempre tra i migliori, incappa in una serata da dimenticare, il secondo gol parte da un suo errore facendosi saltare troppo facilmente, per il resto lento e senza brio pressato bene dalle mezzale avversarie.

Luis Alberto n.g. (dal 76′) – Lo spagnolo gioca gli ultimi 15′ minuti di gioco, per cercare di tenere palla ed evitare la goleada.

Milinkovic Savic 4– Irriconoscibile per tutta la partita, dove sul primo gol perde goffamente Da Costa che segna di testa, sbaglia tanti passaggi, senza grinta e non trascina i suoi compagni.

Berisha n.g (dal 64′) – Esordio assoluto nella Lazio per il centrocampista che gioca mezz’ora ma quando la partita è virtualmente  finita perchè la Lazio è già in nove uomini e quindi non giudicabile. Da rivedere prossimamente.

potrebbe interessarti ancheRiccardo Saponara agguanta la Lazio: 2 a 2 spettacolare, ma la Lazio ha dominato -Video-

Correa 4,5: Parte benino e nel primo tempo è tra i più vivaci, facendo l’assist delizioso a Parolo per il gol del momentaneo pareggio, ma al minuto 59′ rovina tutto facendosi cacciare per un fallo da dietro di frustrazione (anche sei il rosso è sembrato un tantino esagerato) che praticamente decreta la fine del match con mezz’ora d’anticipo.

Durmisi n.g. – Parte discretamente proponendosi benino, ma dopo 17 minuti deve uscire dal campo per un brutto infortunio al gomito.

Lulic 5 (dal 18′) – Entra al posto di Durmisi e cerca di contenere grazie all’esperienza non mollando mai, ma in fase propositiva non si vede raramente.

Immobile 5,5 – Lotta come sempre contro tutta la difesa dell’Eintracht, anche se le palle a disposizione sono veramente poche, la grinta non basta. Troppe volte finito in fuorigioco.

All. Inzaghi 3 – La sconfitta per buona parte è colpa sua con le scelte di formazione sbagliate ad iniziare da Wallace e soprattutto Basta non più adatto a questo tipo di partite e con Milinkovic-Savic fuori forma da tempo. La difesa a tre con giocatori del genere è troppo rischiosa e giocando sempre con lo stesso modulo ormai gli avversari lo bloccano facilmente. Squadra troppo sbilanciata che prende il terzo in contropiede (in dieci uomini) al 50′ quando c’è tutto un tempo da giocare; un pò di senso tattico in più e meno frenesia non guasterebbe; tra ieri e sabato scorso sette gol subiti, purtroppo in confusione. Ma è bravo e si riprenderà, a patto che la squadra stia con lui.

notizie sul temaLazio-Sampdoria 2-2 (Video Gol Highlights): Saponara al 99′ evita la sconfitta dei blucerchiatiLazio-Sampdoria streaming gratis Dazn e diretta tv Serie A, oggi 8 dicembre dalle ore 20.30Formazioni Lazio-Sampdoria: Correa favorito su Luis Alberto. Ballottaggio tra Caprari e Defrel
  •   
  •  
  •  
  •