Gattuso in bilico: il Milan valuta le alternative Conte e Donadoni

Pubblicato il autore: stebent Segui
MILAN, ITALY - JANUARY 06: AC Milan coach Gennaro Gattuso issues instructions to his players during the serie A match between AC Milan and FC Crotone at Stadio Giuseppe Meazza on January 6, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images scelta da Supernews)

Ci vorrà del tempo, molto tempo in casa Milan per smaltire la delusione del derby. Perdere in quel modo, con un clamoroso errore non solo di Donnarumma ma di tutta la difesa e non solo, prendere gol nei minuti di recupero e nella partita più importante della stagione farebbe male a chiunque. E’ il caso del Milan che però non deve abbassare ancora di più la guardia e avrà subito la possibilità di rifarsi in Europa League giovedi sera , di nuovo a San Siro contro il Betis Siviglia.

Periodo duro però, è innegabile. Soprattutto per Gennaro Gattuso, tanto che la sua panchina viene messa di nuovo in discussione. Questa volta a parlarne è la Gazzetta dello Sport. Non solo Antonio Conte, che da tempo viene accostato fortemente alla panchina rossonera e ancora di più dopo il cambio in società e nella dirigenza con i ritorni di Maldini e Leonardo. Il nome nuovo è quello di Roberto Donadoni. L’ex giocatore del Milan è ora senza squadra dopo aver terminato il proprio rapporto con il Bologna al termine della scorsa stagione. Il Milan starebbe pensando anche a lui in caso di allontanamento di Gattuso.

potrebbe interessarti ancheMilan-Cesena streaming e diretta TV Amichevole, dove vedere il match oggi 17 agosto

Niente di certo per il momento, ma di certo l’aria in casa Milan è tesa e non piacevole. La dirigenza milanista sta valutando il da farsi dopo i risultati tutt’altro che esaltanti e un derby giocato al di sotto della aspettative. Era il Milan ha dover far gioco contro i nerazzurri, tutti si aspettavano questo e invece è stato nettamente il contrario con il Milan incapace di creare occasioni, gioco e rendersi pericoloso. Non è un caso se il primo tiro in porta dei rossoneri è arrivato solo all’80’, troppo poco per una squadra che doveva imporre il suo gioco e tentare di vincere per dare una svolta alla stagione.

Tutto il contrario invece, con il Milan che rischia di svoltare la stagione in modo negativo. E ora Gattuso rischia. Antonio Conte è il nome più gettonato, ma c’è l’ostacolo ingaggio nell’eventuale operazione che porterebbe l’ex di Juventus e Chelsea sulla panchina del Milan. L’operazione, a livello economico, non è fattibile per le alte richieste di Conte e del suo staff. Il Milan è sempre sotto la lente d’ingrandimento della FIFA e deve rientrare nel Fair Play Finanziario. Niente spese elevate quindi. Proprio per questo, prende ancora più corpo l’ipotesi Roberto Donadoni. A livello economico l’operazione, in questo caso, è più che fattibile. Inoltre, Donadoni rientra nella lista degli ex milanisti e della linea guida della società, di ridare il Milan ai milanisti dopo gli sfaceli delle ultime stagioni.

potrebbe interessarti ancheMilan, fari puntati su un talento tedesco: I dettagli

Ipotesi comunque non immediata quella del cambio alla guida tecnica del Milan. Gattuso avrà ancora diverse possibilità per riprendere le redini della squadra. Tutto sarà legato ai risultati che il Milan otterrà in Italia e in Europa nelle prossime partite. Se la svolta non dovesse arrivare, allora il Milan sarà pronto a cambiare, ringraziando Gattuso e affidando la squadra ad uno tra Conte e Donadoni, con l’ex milanista attualmente in pole.

notizie sul temaSuso: Quale sarà il suo futuro?Inter ai nastri di partenza: tra lavoro,mercato e obiettiviMercato Milan: l’attesa di Correa e il vicino rinnovo di Suso. Ore calde in casa rossonera
  •   
  •  
  •  
  •