Inter, contatto Zhang-Marotta. I nerazzurri ci provano ma il d.g. deve liberarsi dalla Juventus

Pubblicato il autore: Stefano Trentalange Segui
during the Serie A match between AC Milan and Cagliari Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on August 27, 2017 in Milan, Italy.

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Avrebbero del clamoroso, se venissero confermate, le notizie che trapelano in queste ultime ore sulla scelta di Beppe Marotta, ormai ex d.g. della Juventus. La sua carriera verrà sempre ricordata per i sette scudetti consecutivi conquistati con la Vecchia Signora, senza dimenticare la delusione delle due finali di Champions perse con i bianconeri e gli errori di mercato precedenti all’arrivo di Conte e all’inizio della scia di successi protrattasi fino ad oggi.

potrebbe interessarti ancheDi Stefano (SkySport): “Non sarei sorpreso di vedere Donnarumma alla Juve”. Tifosi rossoneri imbufaliti sul web

L’entourage di Steven Zhang, figlio del patron dell’Inter e del gruppo Suning, starebbe intensificando i suoi contatti con l’esperto direttore sportivo italiano per convincerlo sulla bontà del progetto nerazzurro. Il nodo da sciogliere è il contratto che lega ancora Marotta alla Juventus, che lo ha accompagnato alla porta per quanto riguarda il ruolo di amministratore delegato, ma, allo stesso tempo, lo ha lasciato in organigramma in qualità di direttore generale del club torinese.
Come riporta Tuttosport, durante il prossimo Cda juventino di fine ottobre verrà ratificata la risoluzione contrattuale di Marotta dal ruolo di amministratore delegato e lì, l’ambito dirigente varesino potrebbe entrare definitivamente in orbita Inter. Un ulteriore indizio potrebbe provenire dalla decisione di Beppe Marotta di accantonare, almeno per ora, l’offerta avanzata da Gabriele Gravina, principale candidato alla poltrona della FIGC, il quale gli avrebbe aperto le porte di responsabile del Club Italia.

potrebbe interessarti ancheLe voci vogliono già Mertens in bilico tra Inter e Juventus

Per sfruttare un’occasione forse irripetibile come questa, Zhang Jindong sta facendo il possibile per portare dalla sua parte un dirigente così blasonato come l’ex responsabile dell’area tecnica blucerchiata. Prima di procedere, in maniera decisa, verso un’operazione tanto importante quanto difficile, la proprietà interista si è accertata che la figura di Marotta non entri in conflitto né con Antonello (attuale a.d. della Beneamata), né con Gardini (Chief Football Operations Officer) né tantomeno con il direttore sportivo Ausilio.
Sarebbe, in ogni caso, un grave smacco, per i tifosi della Vecchia Signora, assistere al passaggio di Marotta agli odiati rivali dell’Inter, che non si potrebbero più nascondere dalla lotta per il titolo, con al timone un uomo competente e garanzia di successi. L’obiettivo è, senza ombra di dubbio, quello di provocare la fine della lunghissima supremazia juventina nel panorama italiano.

notizie sul temaCalciomercato Inter, Marotta scatenato: De Paul e gennaio, Kulusevski a giugnoNiente multa per Ronaldo, la società ‘perdona’ il portogheseTerza sosta per la serie A: la situazione dopo 12 giornate
  •   
  •  
  •  
  •