Italia-Ucraina, Roberto Mancini: “Vincere per portare un pò di gioia alla popolazione genovese”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
FLORENCE, ITALY - MAY 15: Head coach Italy Roberto Mancini poses for a photo after the press conference at Centro Tecnico Federale di Coverciano on May 15, 2018 in Florence, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Roberto Mancini – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

L’amichevole che verrà disputata questa sera tra Italia e Ucraina, per molti versi esula dal mero aspetto tecnico e sportivo. Al “Ferraris” di Genova si uniranno i cuori per una giusta causa, ossia quella di tendere una mano ad una popolazione, quella genovese, fortemente ferita al cuore dopo il tragico crollo del Ponte Morandi, avvenuto lo scorso 14 agosto, causando la morte di 43 persone.

potrebbe interessarti ancheNasce la Nazionale di calcio della Sardegna

In una serata, quindi, in cui la solidarietà ne farà da padrona, il commissario tecnico azzurro, Roberto Mancini, durante la conferenza stampa della vigilia, coadiuvato dalla presenza del sampdoriano Caprari e del genoano Criscito, ha voluto rimarcare l’importanza del match che andrà in scena, in quanto rappresenterà una piccola occasione di svago e di divertimento per una città che seppur tra mille difficoltà è intenzionata a ripartire con slancio e vitalità. Il Mancio, inoltre, non ha lesinato aspetti tecnici, svelando qualche anticipazione in merito alle possibili scelte di formazione, effettuando inoltre un punto della situazione a margine dei due giorni d’allenamento che hanno visto i forfait di Romagnoli, Cutrone, D’Ambrosio e Zaza, e gli innesti in corsa di Tonelli, Piccini e Kevin Lasagna.

potrebbe interessarti ancheMilan, Andrea Conti torna in campo con la Primavera. Rientro vicino per il difensore rossonero

Questi, alcuni dei passaggi principali delle dichiarazioni rilasciate dal c.t. azzurro:” Abbiamo convocato Lasagna e in precedenza ne avevamo chiamati altri. Se avete visto bene gli allenamenti sapete chi giocherà, con alcuni uomini che scenderanno in campo in tutte e due le partite. In attacco potremmo schierare il tridente ma anche altre soluzioni. In porta giocherà Donnarumma. Dovrò parlare con Chiellini per vedere se farlo giocare due partite oppure solamente una“. Infine un pensiero personale sul match di stasera, che va ben al di là dello sport, issandosi ad una dimensione decisamente più elevata:” Per quanto riguarda la partita di domani (oggi n.d.r.) spero di vedere una bella prestazione e di portare un pò di gioia a questa popolazione. Noi dobbiamo vincere per ritrovare quel sapore che manca da molto tempo“.

notizie sul temaLaura Giuliani, la donna ragno dagli occhi di ghiaccio: Juventus e Italia sono in mani sicureCagliari, Nicolò Barella:” Non penso al mercato. Se sono arrivato in Nazionale è merito dei miei compagni di squadra”Nations League: risorge l’Italia con il 4-3-1-2
  •   
  •  
  •  
  •