Nations League: dalla Final Four alla Lega D, tutti i verdetti finali

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Con le partite di ieri sera sono stati definiti tutti i verdetti per quanto riguarda la neonata Nations League, torneo calcistico a cadenza biennale, che si svolge tra le Nazionali affiliate alla confederazione europea.
Le quattro squadre che saranno impegnate alle Final Four per la vittoria della competizione sono: Olanda, Svizzera, Portogallo ed Inghilterra con la sola nazionale lusitana a rispettare i pronostici della vigilia; le favorite Francia, Belgio e Spagna sono arrivate tutte e tre seconde e dunque dovranno cercare il pass per gli europei attraverso le classiche qualificazioni.

La vera impresa la fatta la nazionale olandese che è stata capace di mettersi alle spalle oltre la Francia, anche la Germania che in questo 2018 è stata la vera delusione con solo 4 vittorie su 18 match con l’eliminazione alla prima fase del mondiale e l’ultimo posto del girone di Nations League. Elogi anche alla nazionale inglese e quella svizzera capaci rispettivamente di eliminare Spagna e Belgio.
Ricordiamo che le semifinali e le finali si giocheranno in Portogallo il prossimo giugno (dal 5 al 9) e il sorteggio degli accoppiamenti sarà svolto a Dublino lunedì 3 dicembre.

Le quattro retrocesse che nella seconda edizione del torneo ripartiranno dalla Lega B sono: Germania, Islanda, Polonia e Croazia.
L’Italia di Roberto Mancini con il secondo posto è riuscita a mantenere la Lega A e con le ultime buone prove fatte, lascia ben sperare per il prossimo futuro.

Per Lega B ieri sera la Svezia è stata promossa grazie alla vittoria a domicilio sulla Russia per 2-0 che le ha permesso di agganciare in classifica la loro avversaria e superarla grazie allo 0-0 della partita di andata. Vittoria del girone anche per i cugini danesi, per l’Ucraina e per la Bosnia, tutte promosse in Lega A e possibili avversarie degli azzurri per la prossima edizione.

Nella Lega C c’è stata la sorpresa Finlandia che è riuscita a vincere il girone mettendosi alle spalle le più quotate Grecia ed Ungheria; tra le altre promosse in Lega B troviamo la Scozia, che nello scontro diretto finale ha superato per 3-2 Israele, la Norvegia che in extremis ha avuto la meglio sulla Bulgaria e la Serbia che ha finito davanti alla Romania.

potrebbe interessarti ancheNations League, tutti i verdetti. Sorprese Olanda e Svizzera. Flop Germania. Svezia in A

In Lega D da segnalare la bella favola del Kosovo che da imbattuta (4 vittorie e 2 pareggi) ha vinto il suo girone davanti all’Azerbaijan battuto per 4-0 nell’ultimo match decisivo per la promozione in Lega C. La nazionale kosovara è riuscita a raggiungere questo storico traguardo a soli due anni dalla prima partita ufficiale.
Per quanto riguarda gli altri gironi non ci sono state sorprese con Georgia, Bielorussia e Macedonia che hanno confermato il ruolo di favorite che avevano alla vigilia, vincendo i rispettivi raggruppamenti.

Di seguito tutti i verdetti della prima edizione di Nations League:

Qualificate alle Final Four: Olanda, Svizzera, Portogallo, Inghilterra.

Promosse in Lega A: Ucraina, Svezia, Bosnia, Danimarca.

Promosse in Lega B: Scozia, Finlandia, Norvegia, Serbia.

potrebbe interessarti anchePortogallo-Polonia 1-1 (Video Goal Nations League, Lega A): finisce in parità l’ultima gara del gruppo 3

Retrocesse in Lega B: Germania, Islanda, Polonia, Croazia.

Promosse in Lega C: Georgia, Bielorussia, Kosovo, Macedonia.

Retrocesse in Lega C: Slovacchia, Turchia, Irlanda del Nord, Irlanda.

Retrocesse in Lega D Albania, Estonia, Slovenia, Lituania.

notizie sul temaGermania-Olanda, arbitro in lacrime consolato da Van Dijk per la perdita della madreNations League: lotta a quattro per il titolo. Semifinali e finali a giugno 2019 in PortogalloNations League: probabili formazioni di Svezia-Russia. Match decisivo per la promozione in Lega A
  •   
  •  
  •  
  •