Nations League, tutti i verdetti. Sorprese Olanda e Svizzera. Flop Germania. Svezia in A

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Si è conclusa la prima edizione della UEFA Nations League, il torneo creato dall’Uefa per rimpiazzare la serie di amichevoli per nazionali in modo da garantire più spettacolo e una maggiore competitività. Obiettivo centrato quello del massimo organo calcistico europeo, con la Nations League che ha portato con sè stadi pieni e sfide di un certo livello. Ieri sera è andata in scena l’ultima giornata di questo torneo che si disputerà ogni due anni. Ecco di seguito tutti i verdetti dalla Lega A alla D, con tutte le squadre promosse e retrocesse.

NATIONS LEAGUE, LEGA A – Nella Lega A era già tutto deciso. Ultima partita ininfluente quella tra Portogallo e Polonia, finita in parità 1-1 con reti di André Silva e Milik su rigore. Le vincenti dei rispettivi gruppi sono state Olanda, Svizzera, Portogallo e Inghilterra, che andranno a giocarsi il titolo di campione di Nations League nel giugno prossimo in terra lusitana. Rimangono in A Francia, Belgio, Italia e Spagna, arrivate seconde nei vari gironi. Retrocedono clamorosamente la Germania, che rinuncia ad essere anche tra le teste di serie nei sorteggi per le qualificazioni a Euro 2020, e i vice-campioni del mondo della Croazia, seguite dall’Islanda, 0 punti in questo torneo, e dalla Polonia di Milik e Lewandowski.
Final Four: Olanda, Svizzera, Portogallo, Inghilterra.
Retrocesse: Germania, Islanda, Polonia, Croazia

potrebbe interessarti ancheVolley femminile, Italia-Olanda: dove vedere il match del torneo Preolimpico in tv e streaming, oggi 4 agosto

NATIONS LEAGUE, LEGA B – La Svezia è l’ultima squadra a conquistare il primato nel proprio girone e la conseguente promozione in Lega A. Decisiva la vittoria in casa per 2-0 contro la Russia, scavalcata al fotofinish proprio dagli scandinavi, grazie ai gol di Lindelof e Berg. Gli svedesi si aggiungono alle altre promosse Ucraina, Bosnia Erzegovina e Danimarca. Scendono giù in Lega C la Slovacchia di Hamsik, la Turchia, l’Irlanda del Nord e l’Irlanda.
Promosse: Ucraina, Svezia, Bosnia Erzegovina, Danimarca
Retrocesse: Slovacchia, Turchia, Irlanda del Nord, Irlanda

NATIONS LEAGUE, LEGA C – La Lega C ha vissuto ieri gli ultimi verdetti. La Serbia, con la vittoria per 4-1 contro la Lituania, si è assicurata il passaggio alla Lega B a scapito della Romania. La nazionale balcanica può annoverare nelle sue fila anche il capocannoniere della manifestazione, Aleksandar Mitrovic (6 reti all’attivo per lui). A seguire i serbi ci sarà la Scozia, vincente ieri per 3-2 sulla diretta concorrente alla promozione Israele grazie alla tripletta di Forrest. Le altre due promosse sono Finlandia e Norvegia. Retrocedono, invece, nell’ultima lega l’Albania del ct Panucci, l’Estonia, la Slovenia degli “italiani” Ilicic, Birsa e Zajc e la Lituania.
Promosse: Scozia, Finlandia, Norvegia, Serbia
Retrocesse: Albania, Estonia, Slovenia, Lituania

potrebbe interessarti anche9 luglio 2006, il rigore di Grosso e Italia Campione del Mondo (video)

NATIONS LEAGUE, LEGA D – Nell’ultima lega rimaneva da assegnare solamente il primo posto nel Gruppo 3. Ad aggiudicarselo è stato il Kosovo, che ha vinto per 4-0 lo scontro diretto per la promozione contro l’Azerbaigian. Risultato storico per una nazionale riconosciuta soltanto dal 2016. I kosovari raggiungono in Lega C la Georgia, la migliore della Nations League con 16 punti, la Bielorussia e la Macedonia del genoano Pandev e dei palermitani Nestorovski e Trajkovski. Non ci sono retrocessioni in questa lega essendo l’ultima.
Promosse: Georgia, Bielorussia, Kosovo, Macedonia

Ecco di seguito la composizione delle nuove leghe dalla A alla D in vista della prossima edizione della UEFA Nations League, che si disputerà nella stagione 2020-2021.
LEGA A: Olanda, Francia, Svizzera, Belgio, Portogallo, Italia, Inghilterra, Spagna, Ucraina, Svezia, Bosnia Erzegovina, Danimarca.
LEGA B: Croazia, Germania, Islanda, Polonia, Austria, Galles, Repubblica Ceca, Russia, Finlandia, Norvegia, Scozia, Serbia.
LEGA C: Israele, Albania, Irlanda, Irlanda del Nord, Grecia, Ungheria, Slovacchia, Turchia, Bulgaria, Bielorussia, Romania, Montenegro, Georgia, Kosovo, Macedonia.
LEGA D: Cipro, Estonia, Slovenia, Lituania, Kazakistan, Lettonia, Azerbaigian, Andorra, Malta, Isole Far Oer, Lussemburgo, Moldova, Liechtenstein, Gibilterra, Armenia, San Marino

notizie sul temaUSA-Olanda 2-0: Rapinoe e Lavelle regalano il Mondiale alle americaneUSA-Olanda: streaming e diretta tv in chiaro finale Mondiale Femminile, oggi 7 luglioInghilterra-Svezia 1-2 (Video Gol Highlights): Asllani e Jakobsson decidono il match. Scandinave terze
  •   
  •  
  •  
  •