Pallone d’Oro, il duopolio Cristiano Ronaldo-Messi si ferma a 10 anni

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Era il 2007 quando Kakà, vincitore della Champions League con il Milan con un ruolo da assoluto protagonista, conquistava il Pallone d’Oro, relegando ai gradini più bassi del podio due giovani rampanti che, da lì a poco, avrebbero dominato le scene del calcio europeo e mondiale. Parliamo del secondo classificato Cristiano Ronaldo e del terzo piazzato Leo Messi. Sono passati 10 anni da quel 2007 (contando che il premio del Pallone d’Oro si assegna l’anno seguente ma relativamente alla stagione precedente) e da quel momento Messi e Ronaldo si sono alternati il premio individuale più ambito dai calciatori per 5 volte a testa. Meritatamente, sia chiaro. Ma il duopolio termina qui, nell’Anno del Signore 2018 (2019, ma relativo alla stagione passata, come già spiegato prima). Questa volta il premio non sarà né di Messi, né di CR7. Strano? Un po’ sì, se pensiamo che l’ultima volta che i due assi di Juventus e Barcellona non finirono nemmeno sul podio era il 2006, quando a vincerlo fu Fabio Cannavaro, davanti a Gianluigi Buffon e a Thierry Henry.

Per darvi un’idea: nel 2006 Facebook era sconosciuto in Europa e aveva compiuto solo 2 anni. Instagram, suo fratello minore, sarebbe nato solo 4 anni dopo, nel 2010. Come passa il tempo quando ci si diverte. E noi in questi anni di calcio ci siamo divertiti tanto…

potrebbe interessarti ancheTop e Flop della 23^ giornata di Serie A: CR7 Super, male Icardi

CASO GRIEZMANN: PERCHÉ NON AL POSTO DI VARANE? – Posto che Varane è un grandissimo difensore, tra i migliori al mondo nel suo ruolo, pare abbastanza scandaloso che Antoine Griezmann, petit diable dell’Atletico Madrid, così come è stato soprannominato dai suoi tifosi, venga escluso quanto meno dal podio. Lui, trascinatore dell’Atletico Madrid con cui ha conquistato Europa League e Supercoppa Europea contro il Real Madrid di Varane. Lui che ha portato e trascinato la Francia alla conquista della Coppa del Mondo. Diciamocelo, questo era il suo anno. Meritava un posto tra i primi 3 e, probabilmente, la vittoria finale.

potrebbe interessarti ancheSassuolo-Juventus: i bianconeri tornano a sorridere grazie ad un Cristiano Ronaldo leader indiscusso

Sta di fatto che invece dovrà accontentarsi  di guardare festeggiare o un suo connazionale, o un suo rivale in Spagna (Modric) ma con il dolce sapore di averlo sconfitto in Finale. Quella che contava di più.

notizie sul temaSassuolo-Juventus 0-3 (Video Gol Highlights): i bianconeri calano il tris e si portano a +11 sul NapoliSerie A, i fantaconsigli della ventitreesima giornataBarcellona, Messi convocato per il Real Madrid. La pulce gran dilemma per Valverde
  •   
  •  
  •  
  •