Allegri e Nedved indignati. Lo facciano sempre però!

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Massimiliano Allegri – Foto Getty Images© per SuperNews

E’ stato vergognoso, leggere all’esterno dell’ingresso settore ospiti dell’Artemio Franchi, quelle ingiurie, contro i 39 tifosi della Juventus, morti ad Heyel nel 1985 nella finale di Coppa Campioni Liverpool-Juventus, e la becero riferimento a Gaetano Scirea, “brucia all’inferno”. Sappiamo che la rivalità tra Fiorentina e Juventus, dal punto di vista delle tifoserie è accesa. E da ieri, il fuoco è aumentato. Ma i morti, chi non c’entra niente, deve essere lasciato in pace. La Fiorentina, sappiamo, che poco dopo l’inizio della gara, ha subito cancellato quelle vergognose scritture.
Indignazione e sgomento da tutto il mondo dello sport, soprattutto da i rappresentanti della Juventus, come Pavel Nedved, vicepresidente bianconero, e Massimiliano Allegri, allenatore della Vecchia Signora.
“E’ inaccettabile leggere quello schifo. Nel giorno in cui si omaggia Davide Astori. E’ diseducativo. Vergognoso”.
Anche Allegri, non è da meno: “E’ una questione di educazione, mancanza di rispetto, questa è una questione di singole persone, non di gruppi.” Ma dov’erano Allegri, e Nedved, quando in un derby, fecero entrare striscioni contro Superga? striscioni che inneggiavano alla morte Grande Torino, nel 1949? O i soliti inneggiamenti al Vesuvio? I due non hanno mai risposto, o non si sono mai indignati come ieri, del comportamento dei propri tifosi. Tanto meno la società. Ma non vogliamo alimentare polemiche, l’Italia, da anni, si sta facendo riconoscere solo per questo.

potrebbe interessarti ancheDove vedere Roma – Torino diretta live e streaming gratis oggi 19 Gennaio
potrebbe interessarti ancheLIVE Roma – Torino diretta e risultato in tempo reale: probabili formazioni

notizie sul temaAsse Juve-Genoa: Sturaro vicino ai grifoni, in rossoblù anche Pjaca?Bufera social, scoppia l’hashtag #juveoutStefano Tacconi: “Arbitri e Var? Chi perde cerca sempre scuse. Icardi? Marotta lo ha già venduto”
  •   
  •  
  •  
  •