Balotelli, il calcio italiano non ha più bisogno di lui. Mancini lo scarica:”Sta disperdendo il suo talento”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
KIEV, UKRAINE - JUNE 23: In this handout image provided by UEFA, Mario Balotelli of Italy talks to the media during a UEFA EURO 2012 press conference at the Olympic Stadium on June 23, 2012 in Kiev, Ukraine. (Photo by Handout/UEFA via Getty Images)

Mario Balotelli – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Balotelli, tramonto di una carriera mai iniziata per davvero. Dieci anni fa era il talento che molti invidiavano all’Inter. L’astro nascente del calcio italiano. Il ragazzo di colore che ce l’aveva fatta e faceva sognare chi viveva nella sua stessa condizione. Oggi che cosa resta di Mario Balotelli calciatore? Poco, davvero poco. 28 anni compiuti ad agosto, qualche titolo vinto da comparsa e poco altro. Bravo, anzi bravissimo il suo manager Mino Raiola a riuscire a a farlo giocare in grandi squadre come Manchester City, Milan e Liverpool. Ma il passato è passato. Oggi Balotelli deve mettersi davanti allo specchio e fare un bell’esame di coscienza. Mario gioca nel Nizza, squadra media di un campionato mediocre come quello francese. E non lo diciamo per spocchia. Basta vedere che fine hanno fatto Monaco e Marsiglia nelle coppe europee. Fuori entrambe a pallonate, i monegaschi in Champions League e i marsigliesi in Europa League. Non solo. Nella stagione in corso Balotelli non ha segnato neanche un gol. Neanche uno.

Mario si è lamentato della scarsa riconoscenza dei tifosi del Milan nei suo confronti. Balotelli è rimasto una stagione e mezzo in rossonero, dal gennaio 2013 al giugno 2014. Tralasciando il grigio ritorno nella stagione 2015/2016. I primi sei mesi di Balotelli furono buoni. Allegri riuscì a farlo rendere al massimo. Ma probabilmente quella squadra avrebbe centrato la Champions League anche senza di lui. La stagione dopo vide i rossoneri non qualificarsi per le coppe europee. Di grazia, Mario perché i tifosi milanisti dovrebbero sperare in un tuo ritorno a Milano? Considerando poi che Gattuso ha a sua disposizione gente come Higuain e Cutrone. Discorso diverso per Ibrahimovic, che ha fatto vincere uno scudetto al Milan. E’ stato capocannoniere al Milan. E’ stato leader al Milan. E’ stato trascinatore al Milan. Tu, caro Mario, dove e quando sei stato tutto questo? Te lo diciamo noi: da nessuna parte.

potrebbe interessarti ancheItalia, Mancini polemico con le date 2019/2020:”Così giocatori stanchi all’Europeo”

Balotelli, anche Mancini si è stufato di lui

Sta disperdendo il tuo talento”, così Roberto Mancini su Balotelli. Il c.t. azzurro è stato sempre un estimatore dell’ex Milan e Inter. Lo ha richiamato in Nazionale alle sue prime convocazioni. Oggi perché dovrebbe dare fiducia ad un attaccante che non segna? Perché dovrebbe preferire Balotelli a Immobile? A Belotti? A Cutrone? Se Mario avesse lo sguardo del giovane attaccante del Milan, quel fuoco sacro, quella voglia di spaccare il mondo, non sarebbe ancora a zero gol segnati a dicembre.

potrebbe interessarti ancheItalia, la seconda giovinezza di Quagliarella: sarà un punto fermo per Mancini?

Probabilmente anche il Nizza si è stancato di lui. Il tecnico Vieira non vuole fargli da balia. Anche perché quando si hanno 28 anni e si è padre, la balia non serve più da un bel pezzo. “Mario deve cambiare”, questo è il mantra che da un decennio accompagna la carriera di Balotelli. Una vita calcistica che non durerà per sempre. Mario compirà 29 anni nel prossimo agosto. E siamo ancora ai discorsi che si facevano quando lasciò l’Inter nel 2010, o quando lasciò il Milan nel 2014, o quando lasciò Liverpool nel 2015. Posti in cui resti tanto tempo, se vali. Balotelli si guardi allo specchio e rifletta sul perché i suoi ex tifosi non lo rivogliono. Magari troverà anche altre risposte dentro di sé. Da oggi in poi quello che può fare è segnare. E sperare che il mago Raiola gli trovi qualche altra prigione dorata. Già perché il mondo del calcio sembra essere diventato una gabbia per Balotelli. Dorata, ma pur sempre una gabbia.

notizie sul temaItalia, fischi per Bonucci al momento della sostituzioneBalotelli su Instagram:”Sconcerti qual è il tuo problema? Potrei rifiutare l’Italia”Verso Italia-Liechtenstein, Mancini: “Riportato entusiasmo grazie al gioco, siamo felici”
  •   
  •  
  •  
  •