Mazzoleni al Var, non chiama 2 rigori al Torino. Aveva ragione Totti?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui
BOLOGNA, ITALY - NOVEMBER 04: the referee check the VAR prior to give a penalty kick to FC Crotone during the Serie A match between Bologna FC and FC Crotone at Stadio Renato Dall'Ara on November 4, 2017 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Campionato alla sedicesima giornata che si può considerare finito, o pressapoco quasi terminato. Oltre alla forza devastante dimostrata sul campo dalla Juventus, che ha vinto 15 gare, e ne ha pareggiata una sola, purtroppo dobbiamo ancora evidenziare i soliti errori del Var, che stanno stancando tifosi ed appassionati del massimo campionato di calcio italiano. La serie A non è considerata più il torneo più bello del mondo, come alla fine degli anni ’80 o inizio anni ’90 quando a lottare per il titolo, non era una sola squadra, ma almeno 3-4 che garantivano emozioni, ansia ed eccitazione per poi esultare alla fine. No. Ora, è una dittatura. Non solo sportiva, ma anche in altri fattori. E ieri, nel derby della Mole, Torino-Juventus, ne abbiamo avute le prove. Due rigori, o presunti tali negati al Toro, su Belotti e Zaza, e uno fischiato alla Juve, decisivo su Mandzukic.
Soprattutto l’intervento Alex Sandro, su Zaza, che lo mantiene, e lo sposta, sembra quello subito da Dybala ad Empoli, che come sappiamo fu fischiato. Ma al Var, c’era il sig.Mazzoleni, già in precedenza criticato per episodi pro Juventus. E allora ci rifacciamo alle parole di Francesco Totti: “Ma che fanno dietro al Var”? sembra, che tutto debba essere già deciso, e la serie A, così perde credibilità.
In Europa questi falli vengono fischiati, in Italia no. Intanto il distacco della Juve, va a + 11 sul Napoli, che va a Cagliari, tentando almeno di accorciare questa distanza, diventata anormale.

potrebbe interessarti ancheVentimila euro di multa per Cristiano Ronaldo. Multa per il gestaccio
potrebbe interessarti ancheLegends Cup 2019, Italia sconfitta all’esordio con la Francia: in gol Zaccardo, Totti e Felicino

notizie sul temaStefano Tacconi: “Buffon? È meglio che smetta. Italia 90? Con me in porta la Nazionale avrebbe vinto”Squalifica Cristiano Ronaldo: solo una multa per il portoghese, Cr7 ci sarà con l’AjaxDybala-Icardi: perché si e perché no
  •   
  •  
  •  
  •