Milan, Bakayoko da bidone a nuovo Desailly: il francese pedina fondamentale per Gattuso

Pubblicato il autore: Fabio Sala Segui

Tiemoue Bakayoko – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Non era facile trasformare i fischi di San Siro in applausi in così poco tempo. Tiémuoé Bakayoko può dire di avercela fatta. Ambientarsi in un nuovo campionato, specialmente se difficile come la Serie A, richiede il suo tempo. Dopo le prime prove poco convincenti e la poco incoraggiante statistica che vedeva il Milan sempre perdente con Bakayoko in campo, il francese classe 1994 arrivato in prestito dal Chelsea è riuscito a farsi apprezzare da tutto l’ambiente rossonero.

potrebbe interessarti ancheBologna-Milan streaming e diretta Tv Serie A: dove vedere il match dell’8/12

Al momento dell’infortunio di Biglia, quando si seppe che l’argentino, che stava disputando un campionato fino a quel momento stratosferico, sarebbe dovuto rimanere fuori circa 4 mesi, tutti i tifosi del Milan hanno sudato freddo. In quel momento i sostituti di Biglia non erano per nulla all’altezza. In molti avevano addirittura invocato lo “scongelamento” di Montolivo. Tutti, tranne uno: Gattuso. Il tecnico rossonero sapeva bene che Bakayoko aveva delle doti che avrebbero potuto fare la differenza in questo campionato. E ha avuto ragione. L’ex Monaco ha ascoltato e appreso i consigli di Gattuso e dello staff di Milanello (come ammesso da Gattuso stesso) e ha saputo prendersi sulle spalle il centrocampo rossonero in piena emergenza (prima forfait di Biglia poi Bonaventura che si vedrà solo il prossimo anno) e al momento non sta facendo rimpiangere Biglia più del dovuto. Con Kessié al fianco i due carri armati rossoneri macinano gioco e interrompono azioni avversarie. A 2 si muovono meglio che a 3, ma la crescita di Baka è una sfida vinta da Gattuso.

potrebbe interessarti ancheIbrahimovic torna in Italia. “Andrò in una squadra ricca di storia” e il web si scatena

TEMA RISCATTO – Il Milan lo ha preso dal Chelsea in prestito con diritto (non obbligo) di riscatto a 40 milioni in caso di qualificazione alla Champions League. Questo Bakayoko meriterebbe il riscatto subito: molto dipenderà da cosa deciderà l’UEFA e soprattutto dal prezzo del riscatto (a 40 milioni difficilmente il Milan lo riscatterà). In caso di sconto allora Leonardo ci potrebbe fare un pensierino. C’è ancora tempo prima di vedere se i rossoneri riusciranno a terminare la stagione tra le prime 4 del campionato per garantirsi l’accesso alla coppa più prestigiosa che il Milan non vede dalla stagione 2014/2015. Con questo Bakayoko però potrebbe essere tutto più facile.

notizie sul temaParma-Milan: Vittoria meritata per i rossoneriParma-Milan streaming gratis e diretta Tv Serie A, dove vedere il matchMilan, tutte le partite del mese di Dicembre: Dove vederle
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: