Milan, Gazidis manager “al risparmio”: stipendio commisurato ai risultati

Pubblicato il autore: SimonaLucia93 Segui

Milan – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Un ottimo acquisto quello del Milan che ha ufficializzato il nuovo amministratore delegato: Ivan Gazidis, un vero fuoriclasse del management. Innanzitutto, Gazidis è un tifoso del Manchester City; un avvocato presso lo studio Latham & Watkins – il secondo studio legale al mondo per grandezza con un fatturato nel 2018 di oltre tre miliardi di dollari – nonché fondatore della Major League Soccer – massimo campionato di calcio americano – e direttore esecutivo dell’Arsenal.

Nato a Johannesburg, nel 1964, ha studiato in Inghilterra per quattro anni. Laureato in legge a Oxford, ha sulle spalle una lunga e intensa carriera lavorativa. Dopo dieci anni di successi nei Gunners, Ivan Gazidis ha iniziato il nuovo percorso da amministratore delegato per il Milan. Durante il suo periodo di esperienza con l’Arsenal, era riuscito a raddoppiarne il fatturato. Pertanto, dato che il Milan attualmente ricava 200 milioni di euro, si spera che Ivan Gazidis riesca ad aumentarne notevolmente il fatturato.

Per accaparrarsi l’ambito guru del management, Elliot ha deciso di stipulare con lui un contratto che permettesse a Ivan Gazidis di guadagnare ben quattro milioni di euro l’anno – quanto un top player. Siccome l’amministrazione di Mister Li è stata poco trasparente e ha creato più ombre che altro, la squadra rossonera ora necessitava di una svolta. Per questo ha cercato di riempire, il prima possibile, il posto vuoto da dirigente. Pertanto, il club si dichiara pronto a elaborare una nuova strategia per il Fair Play finanziario, cercando di offrire maggiori garanzie.

potrebbe interessarti ancheMarchisio, per sempre juventino:”Ho rifiutato due volte il Milan”

Gazidis è il nono membro del consiglio e resterà in carica fino alla prossima elezione, che avrà luogo il 30 luglio 2020. Dopo la nomina, il nuovo amministratore delegato, non ha voluto lasciare delle dichiarazioni, mentre gli azionisti di minoranza hanno commentato: “Contenti della nomina di Gazidis, segno che la società ha obiettivi importanti da raggiungere a medio-lungo termine“.

Non si hanno dati precisi di quello che sarà il programma stabilito da Ivan Gazidis, ma se ne ha un’idea grosso modo generale. Sicuramente, come già detto precedentemente, il suo obiettivo sarà quello di raddoppiare il fatturato del club; sarà, inoltre, impegnato nel progetto del nuovo stadio e lavorerà su una nuova strategia rispettivamente al Fair Play finanziario.

Il suo curriculum lo ha reso appetibile da parte della squadra rossonera. Non soltanto, Ivan Gazidis, è riuscito a raddoppiare il fatturato dell’Arsenal nei dieci anni di collaborazione; ma ha anche rinnovato l’accordo con Emirates, favorendo un aumento dei ricavi da 5,5 milioni a 40 milioni di dollari l’anno. Inoltre, ha stipulato un nuovo contratto con la Puma da 40 milioni e, grazie alla scritta “Visit Rwanda” sulle maglie della squadra, l’Arsenal guadagnerà ben 34,2 milioni di dollari in più nei tre anni a venire – dal 2018 al 2021.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Milan, a giugno si cambia: futuro incerto per Suso, Calhanoglu e Cutrone

C’è dell’altro ancora: nel corso dell’assemblea non si è soltanto nominato il nuovo delegato amministrativo, ma sono state apportate delle modifiche allo statuto della società. Prima di tutto, il numero dei consiglieri di amministrazione è stato aumentato da otto a un numero che va da nove a quindici membri. Di fatti, Ivan Gazidis è il nono dei consiglieri attuali. In più, sono state apportate modifiche anche all’articolo che prevedeva – ai tempi di Marco Fassone – il cosiddetto “casting vote“, una prerogativa di un membro del consiglio utile nel momento in cui bisogna far fronte a delle decisioni importanti – esercitato soltanto in caso di parità tra gli schieramenti.

Con le nuove modifiche apportate e la nomina del nuovo amministratore delegato, il Milan sembra promettere bene, riuscendo a incrementare il proprio fatturato e a offrire maggiori garanzie. Un ottimo acquisto che probabilmente consentirà al club un grande salto di qualità.

notizie sul temaMilan, con le grandi non si vince (quasi mai): Gattuso ha un problemaSqualificati Serie A 29°turno: tre turni per Aina. Multato il MilanMilan, lite Kessiè-Biglia: pace in diretta tv. Ma ora che succede?
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: